shoah Kerry 322 colpi di bastone

Turchia, la procura chiede l’ergastolo per il direttore di Cumhuriyet Can Dündar e il caporedattore Erdem Gul sono accusati di «spionaggio» per un’inchiesta su un presunto passaggio di armi dalla Turchia ai teroristi islamici in Siria. Can Dündar e il caporedattore Erdem Gul sono accusati di «spionaggio» per un’inchiesta su un presunto passaggio di armi dalla Turchia alla Siria. Per loro Recep Tayyip Erdogan aveva invocato l’ergastolo. Il tribunale NAZISTA ISLAMICO dovrà approvare la richiesta della procura prima di dare inizio al processo.
==============
Rohani a Parigi, Femen simulano impiccagione: "Un modo per farlo sentire a casa", Protesta delle attiviste contro le condanne a morte e le violazioni dei diritti umani in Iran. QUESTO ISLAM SHARIA IMPERIALISMO, SENZA RECIPROCITà, SENZA LIBERTà DI COSCIENZA E RELIGIONE è DIVENTATO UNA MINACCIA PER IL GENERE UMANO!
======
LA COSA PIù ODIOSA DI TUTTE, PERCHé CRIMINALE E VILE, è quando si esprimono giudizzi SENZA DARE MOTIVAZIONI! Usa2016: lancia pomodori contro Trump, Candidato repubblicano contestato a comizio ad Università Iowa ] noi sosteniamo DONALD TRUMP
==============
NON SONO OFFESO CONTRO YOUTUBE PERCHé, lui NASCONDE I MIEI COMMENTI, in sezione ( DAL PIù RECENTE ) perché, voi non potete neanche immaginare che, come lo scontro tra me e il NWO: sia potuto essere sanguinoso, rovinoso e dannoso per lui, cioè che tipo di danni, io ho potuto arrecare a youtube! ANCHE PERCHé QUEL SATANISTA DEVE FARE QUALCOSA PER NON FARSI DISINTEGRARE DA ME NEL GIORNO DEL GIUDIZIO UNIVERSALE!
===================
ecco perché, date tutte le tragiche circostanze del NWO SpA FED FMI, anche Allah è stato costretto a diventare un demonio! .. oppure, lui è sempre stato un demonio?
xtos messiah
"si devono tutti convincere: lucifero è il vero dio!" questo lo ha detto: Bush senior 322 vecchio satanista per il NWO della Nuova Era di Satana, il Grande Fratello, micro-chip, umanità sintetica, OGM morgellons, scie chimiche, Gmos Aliens Abductions, uomini OGM maiali, uomini razza inferiori goym, uomini-bestia manipolazioni genetiche, ecc.
xtos messiah
dispiaceva alla NATO il genocidio dei musulmani cossovari (bomba demografica sharia), ma, poi, con Erdogan hanno brindato: insieme, quando hanno fatto il genocidio di tutti i cristiani nel Kosovo, adesso il Kosovo è diventato un altro nazismo LEGA ARABA!
xtos messiah
Dio JHWH holy ha portato, san Simonino di Trento in PARADISO, ma, la Santa Chiesa Madre Cattolica? lo ha fatto scendere all'inferno: perché, lui non avrebbe dovuto farsi succhiare tutto il sangue dai farisei SpA Rothschild!
xtos messiah
hell saudi arabia sharia, il nazismo ONU, ha scelto di realizzare la guerra mondiale, perché, Maometto ha detto: "senza guerre e terrorismo, come noi possiamo conquistare il mondo?" Quindi, si sono detti con i farisei anglo-americani SpA FED: "questo si può fare!"
xtos messiah
Obama GENDER DARWIN ] burn in Jesus's name! [ ma, che cazzo di ibridi, tra uomini e maiali, voi state facendo, nelle vostre città sotterranee? Pharisee genetically manipulated another man GMOs
burn Maometto, in Jesus's name! LO AVEVA DETTO IL TUO HITLER: "ebrei sono merda!" Allah Akbar morte a tutti gli infedeli dhimmi!
xtos messiah
Islam tranquillo, tu uccidi tranquillamente, e senza problemi: tutti i dhimmi israeliani goym senza genealogia paterna, perché, tu sei un nazismo sharia, sotto egida: USA SPA FED NWO ONU! quindi: uccidere israeliani? è legale per te!
xtos messiah
hell guerra mondiale diventerà inevitabile, semplicemente perché, il FMI (fondo monetario internazionazionale SpA Rothschild Bildenberg system) lui ne ha disperatamente bisogno! Hanno stampato titoli falsi, che esuberano di 20 volte, il PIL di tutto il pianeta, ed i popoli non possono più pagare gli interessi a questi titoli finti, senza ribellarsi, e senza realizzare sanguinose rivoluzioni! ECCO PERCHé, è DIVENTATO CONVENIENTE UCCIDERE I POPOLI! BURN BUSH 322 KERRY OBAMA SATANA IN JESUS'S NAME!
xtos messiah
BURN SATANA IN JESUS'S NAME! ] [ in Donbass Ucraina your hell sia MORE: legittimo Pravy Sector: Merkel efficace CIA GOLPE CECCHINI CIA, POGROM ODESSA, GENOCIDIO RUSSOFONI, UE BILDENBERG SpA FED masonic system: per aggredire la Russia in Crimea? MI SEMBRA BUONA la tua IDEA: NATO 666 CIA FED Talmud agenda: di terza guerra mondiale nucleare!
xtos messiah
Rockefeller SpA Rothschild: fariseo massone Talmud Baal Gezabele Second UK ] satana burn in Jesus's name! [ TRADITORI, COSA, voi AVETE FATTO DELLA COSTITUZIONALE SOVRANITà MONETARIA DEI POPOLI SCHIAVIZZATI?
xtos messiah
Could never be stopped terrorism, if not is condemned Sharia law! Burn Satana OBAMA GENDER DARWIN MERKEL in Jesus's name!
xtos messiah
sharia Saudi Arabia Imperialism UMMAh jihad caliphate worldwide nazism arab league? si sono lanciati alla conquista sharia del genere umano, perché ONU 666 SpA FED USA, ha detto: tu puoi fare ogni genocidio, in tutto il mondo!! burn satana in Jesus's name!
xtos messiah
satanisti associazioni massoniche segrete: hell Kerry 322 Bush, Bildenberg Rothschild SpA FMI: "perché, anche oggi, voi avete messo le vostre streghe, alla pecorina, a fare i filmini pornografici" e perché, voi non le fate armeggiare con una bambola voodoo, e con gli spilli contro di me: anche oggi? Burn Satana in Jesus's name!
xtos messiah
Islam Allah Ummah spread hell word terror coercion satana sharia SpA ONU FED NWO: burn Satana in Jesus's name!
xtos messiah
hell sistema massonico Bildenberg, padrone abusivo di ogni monopolio SpA FMI 666 NWO FED BCE: you will burn in Jesus's name!
xtos messiah
and you: Merkel, Hollande, Cameron, Elisabetta Second, Obama, Hillary Clinton, Salman, Erdogan, sharia, SpA, FED, Rothschild, Bush, Rothschild, Kerry, AIPAC, farisei islamici massoni, you all will burn! burn Satana: in Jesus's name!
xtos messiah
 burn Satana: in Jesus's name! anche, se, io sono il Governatore Eterno ed universale di tutto il Regno di Dio: UNIUS REI? Io non ho nessun bisogno di esercitare la mia autorità, sul Regno di Dio, dove l'amore è perfetto in tutti e su tutti c'è armonia! QUINDI, IO COMANDERò SU DI VOI, PERCHé VOI SIETE L'INFERNO! SU DI VOI, quindi, IO ESERCITERò LA MIA SOVRANITà!
xtos messiah
QUANTE bambine cristiane, OGNI GIORNO, SONO stuprate da musulmani, IN TUTTA LA LEGA ARABA, PERCHé SONO CONSIDERATE DHIMMI, E QUINDI SONO COSTRETTE AD UN MATRIMONIO RIPARATORE, E POI, A DIVENTARE MUSULMANE, come moglie di un musulmano? e poi, con chi si possono sposare i ragazzi cristiani? ISIS sharia inizia il genocidio, e poi, la LEGA ARABA sharia, lo perfeziona! USA FED FMI ONU: il massone sacerdote di satana approva tutto questo!
xtos messiah
finché tutta la LEGA ARABA non condannerà il nazismo della sharia? tutte LE MOSCHEe di: questo Islam maligno senza RECIPROCITà? DEVONO ESSERE TUTTE DEMOLITE, IN TUTTO IL MONDO!
xtos messiah
che relazione democratica, può esistere tra i diritti umani di ONU, e il fatto che USA ha riempito di terroristi jihadisti sharia nazisti, sgozzatori cannibali, stupratori e profanatori: tutta la Siria e l'IRAQ, che, NATO ha sempre fatto finta di combattere? SOLTANTO SATANA SPA FED FMI, il satanista fariseo massone Bush 322 Kerry, possono essere questa demoniaca relazione: di: Obama Darwin GENDER: l'anticristo! QUESTI SONO I PIù PERICOLOSI SACERDOTI DI SATANA DELLA STORIA!
xtos messiah
tutti i cristiani martiri dhimmi innocenti, sono stati: stuprati derubati abusati torturati umiliati da superiore hell razza maomettana, una razza demoniaca nazista senza reciprocità, e senza diritti umani dentro la vagina GENDER DARWIN, di quella troia di ONU: il Gufo SpA FED!
http://jhwhinri.blogspot.com/2016/01/lisbona-lgbt-lesbica-gender.html
xtos messiah
le dichiarazioni di Adam Szubin, sottosegretario facente funzione al Tesoro Usa con delega su terrorismo e crimini finanziari. e SE, PER LUI PUTIN è CORROTTO? POI, L'UNICA SPIEGAZIONE AL FATTO CHE, proprio loro LO HANNO FATTO ENTRARE NEL FMI? PUò ESSERE SOLTANTO per una deTErminazione di TRUFFARLO! infatti tutto il FMI è un satanico criminale illegale sistema della truffa! PUTIN è STATO FATTO ENTRARE NEL FMI SPA, SOLTANTO, PER FARGLI DEL MALE, PERCHé IL FMI è UNA TRAPPOLA! OGGI STESSO, IO PRETENDO IL RITIRO DI TUTTI I CAPITALI DEL MONDO, DALLE BANCHE USA!
xtos messiah
e quale politico, in tutto il mondo, può non essere corrotto, nel sistema sPa, FMI FED BCE, BANCA MONDIALE: di alto tradimento, sottrazione sovranità monetaria ai popoli? il sistema Bancario Massonico e Satanico di: un Nuovo Ordine Mondiale: di piramide occhio di lucifero? voluto dagli USA? CERTI COMPORTAMENTI SCORRETTI, OMISSIVI: DELITTUOSI (COME commerciare con gli islamici) SONO UN ATTO DOVUTO PER PROTEGGERE LA SICUREZZA NAZIONALE! 28 gennaio 2016. [ Obama: 'Per noi Putin è corrotto'. Valutazione Tesoro 'riflette al meglio nostra posizione'. ] tuttavia, LORO POSSONO SEMPRE PARLARE CON ME, CIRCA LE MIE ACCUSE, CONTRO PUTIN E CONTRO, Benjamin Netanyahu, TUTTAVIA PERò, POI PARLEREMO ANCHE DI COME LORO SONO SATANISTI E MASSONI: I PIù GRANDI CRIMINALI DELLA STORIA DEL GENERE UMANO: poi, ANCHE, DI QUESTO noi PARLEREMO! Il giudizio di un dirigente del dipartimento del tesoro Usa che il presidente russo Vladimir Putin e' corrotto "riflette al meglio la visione dell'amministrazione" Obama: lo ha detto il portavoce della Casa Bianca Johs Eaernest nel suo briefing quotidiano. Nei giorni scorsi la Bbc aveva riportato le dichiarazioni di Adam Szubin, sottosegretario facente funzione al Tesoro Usa con delega su terrorismo e crimini finanziari. Szubin aveva accusato il leader del Cremlino di essere corrotto, sostenendo che Washington lo saprebbe da molti anni. Il Cremlino aveva reagito a quella che considera una "accusa ufficiale" sostenendo che essa "getta un'ombra sul ministero del Tesoro Usa".
xtos messiah
Ex direttore di “Freedom House” invita a chiudere alcuni media russi, anche Sputnik: ED IN REALTà QUESTA DEMONIACA “Freedom House” è IL VERO VOLTO DEL FMI FED SPA NWO , è PROPRIO UNA BENEDIZIONE SATANICO MASSONICA BILDENBERG ROTHSCHILD, CHE, LUI SI CHIAMI " Freedom House” IO NON CREDO CHE SI DEBBA COLLABORARE CON LORO, O CHE CI SI POSSA FIDARE DI LORO IN NULLA! FATEMI SOLTANTO SPARIRE LA ARABIA SAUDITA DELLE CARTINE GEOGRAFICHE! MEGLIO LA GUERRA MONDIALE CHE NON UNA ALLEANZA CON I SATANISTI MASSONI! http://it.sputniknews.com/mondo/20160128/1983457/Kramer-Censura-Stampa-Democrazia-Occidente.html#ixzz3yZHuessR
xtos messiah
Hillary Clinton è SOLTANTO UN UOMO PUPAZZO OBAMA ANALE GENDER: DI SATANISTA MASSONE QUALUNQUE, LEI DICE QUELLO CHE GLI VIENE ORDINATO DI DIRE: DAL NUOVO ORDINE MONDIALE! FARISEI SONO TERRORIZZATI SOLTANTO, PERCHé IO HO DETTO CHE: IL FMI SPA è UNA TRUFFA! E SOLTANTO PER QUESTO, ADESSO SONO DISPONIBILI A DISTRUGGERE LA LEGA ARABA, IN COLLABORAZIONE CON LA RUSSIA, ECC.. OK! VOGLIO DELLE GARANZIE, ENTRO 15 GIORNI, CHE MI DISTRUGGERETE LA LEGA ARABA: OPPURE? CONTRARIAMENTE? IO VI DISTRUGGERò IL FMI!! Il candidato alla presidenza degli Stati Uniti per i democratici, Hillary Clinton ha dichiarato che in caso di sua vittoria alle elezioni per la Casa Bianca non esclude un nuovo “reset” con la Russia, ma solo se intuirà di poter ottenere qualcosa in cambio: http://it.sputniknews.com/mondo/20160127/1977804/clinton-reset-usa-russia.html#ixzz3yZEqhsSk
xtos messiah
ARRESTATE il presidente iraniano Hassan Rohani: non lo fatelo fuggire! LUI HA LA PENA DI MORTE PER APOSTASIA, LUI NON PUò PARLARE IN QUESTO MODO: TUTTA LA LEGA ARABA DEVE SUBITO ESSERE RASA AL SUOLO! QUESTI SONO UNA TOTALE NEGAZIONE SHARIA, DI OGNI DIRITTO UMANO FONDAMENTALE! PARIGI, 28 GEN - "Per noi i diritti umani contano molto e auspichiamo che tutti possano avere pari diritti, incluso i migranti che arrivano nei Paesi di accoglienza. Tutti devono essere in una posizione di eguaglianza": lo ha detto il presidente iraniano Hassan Rohani nel corso della conferenza stampa congiunta a Parigi con Francois Hollande.
xtos messiah
CINA INDIA RUSSIA ] SE NON SIETE SATANISTI? ALLORA VOI SIETE DEI COGLIONI! [ 1. forse a voi danno in %: il valore del denaro creato dal nulla (SIGNORAGGIO BANCARIO)? 2. forse a voi danno in %: L'INTERESSE CHE INDEBITA I POPOLI? in entrambi i casi voi siete i polli, perché il vostro denaro è vero al 100% ed il denaro del FMI non è vero neanche al 40%.. VOI SIETE CADUTI IN UNA TRAPPOLA!
xtos messiah
CINA INDIA RUSSIA ] SE NON SIETE SATANISTI? ALLORA VOI SIETE DEI COGLIONI! [ noi non stiamo vivendo una fase di recessione economica, semplicemente perché, non ha senso tecnicamente, non esiste e non potrebbe mai esistere una recessione economica! ] NOI STIAMO VIVENDO, UNA RECESSIONE MONETARIA, PERCHé, almeno, IL 50%: DEL DENARO: DEL FONDO MONETARIO INTERNAZIONALE: è FINTO, è FALSO, E TUTTAVIA, PER QUESTO DENARO FINTO? I POPOLI SONO COSTRETTI COMUNQUE A PAGARE GLI INTERESSI! QUINDI, QUESTO SISTEMA è devitalizzante, perché, è UNA TRUFFA MA è ANCHE UN SUICIDIO DEI POPOLI, CHE PUò SBLOCCARSI, innestando ricreando un nuOvo ciclo monetario, sempre basato sul debito, di un denaro prestato ad interese: SOLTANTO attraverso le distruzioni immani di una GUERRA MONDIAE (scienziato Giacinto Auriti! )
xtos messiah
TUTTO QUESTO è TRADIMENTO DELLA TEOCRAZIA BIBLICA, E DELLA COSTITUZIONE: AVETE SCHIAVIZZATO I POPOLI DEL MONDO, ATTRAVERSO IL REGIME MASSONICO: ALTO TRADIMENTO! UN CRIMINE ASSOLUTO CONTRO IL REGNO DI ISRAELE! è TEOSOFIA SATANICA DARWIN GENDER! MALEDETTI MALEDETTI DISGRAZIATI! IO, IL RE DI ISRAELE, IO DECRETO LA PENA DI MORTE PER TUTTI I COMPLICI DEL FONDO MONETARIO INTERNAZIONALE! ] [ Per la prima volta nella storia del fondo la Russia, il Brasile, l'India e la Cina entreranno nella top ten dei principali membri. La quota dei BRICS salirà al 14,7% dal 14,18%. Le modifiche entreranno in vigore nel giro di poche settimane. Le quote del FMI determinano i diritti di voto dei Paesi membri. La più grande quota appartiene agli Stati Uniti col 16,7%, superiore alla soglia del 15% che consente di bloccare le decisioni. Dopo l'aumento, la quota della Russia raggiungerà il 2,73% (era al 2,71%). L'ammontare dei fondi del FMI dopo la riforma salirà a 659 miliardi di dollari. Il direttore del FMI Christine Lagarde, che ambisce alla proroga del mandato, ha definito questa riforma storica: http://it.sputniknews.com/economia/20160128/1978716/Finanza-Economia-Riforma-Lagarde-BRICS.html#ixzz3yX1gSmjR
xtos messiah
ecco il potere del demonio, SATANISMO ISTITUZIONALE: ALTO TRADIMENTO, che vi ucciderà! VOI NON POTETE TRADIRE I POPOLI RINUNCIANDO ALLA SOVRANITà MONETARIA, VOI NON POTETE COMPRARE IL VOSTRO DENARO AD INTERESSE DAL DEMONIO FARISEO ROTHSCHILD ] [ Per la prima volta Russia nella “top ten” del FMI, 28.01.2016 Il Fondo Monetario Internazionale (FMI) ha aumentato le quote dei Paesi in via di sviluppo nell'ambito della riforma iniziata 5 anni fa sulla riconfigurazione delle partecipazioni, si legge in un comunicato del FMI, segnala “Rambler News”: http://it.sputniknews.com/economia/20160128/1978716/Finanza-Economia-Riforma-Lagarde-BRICS.html#ixzz3yX1534pf
xtos messiah
Abd Allāh binLADEN IS: HELL SAUDI ARABIA SHARIA 666 CIA SPA FED NWO OWL ALLAH
xtos messiah
Teresa Neumann: Sarà questo il tempo di Caino 1999- 2017 rivelazioni sul futuro prossimo. Pubblicato il 01 mar 2014. Incredibile rivelazioni sul nostro futuro ricevute dalla più grande mistica tedesca del secolo scorso e confermate in parte da altre profezie come quelle di Fatima e di Medjugorje che danno il 2017 come la fine del secolo di Satana iniziato proprio nel 1917!!! Il tempo di Caino rappresenta l'apice dell'ultimo secolo di Satana, che verrà sconfitto da Gesù nel giorno del Signore... https://youtu.be/8xQEnMv4nxI
xtos messiah
LA COSA PIù INFAMANTE PER UN CRIMINALE è FARE DELLE ACCUSE SENZA MUOVERE GIUSTIFICAZIONI ALLE PROPRIE ACCUSE! Sorellastra Anna Frank,Trump come Hitler, Eva Schloss a Newsweek, lui presidente sarebbe un disastro
xtos messiah
Un rabbino profetizza la venuta di Messia ebreo, per questi tempi, MA CRISTIANI HANNO FRAINTESO! ] Pubblicato il 04 gen 2014. Pochi mesi prima di morire a 108 anni, circondato dalla venerazione dei suoi discepoli, il rabbino e kabbalista Yitzhak Kaduri meravigliò tutti sostenendo di aver incontrato il Messia. Ne parlò nella sua sinagoga in un memorabile Yom Kippur, insegnando come riconoscerlo. Disse inoltre che il Messia sarebbe apparso in Israele dopo al morte di Ariel Sharon, l'ex premier, da più d'un anno in coma, ma ancora in qualche modo vivo. Per di più rabbi Kaduri scrisse il nome del Messia prossimo venturo in un foglietto che chiuse in una busta, chiedendo di aprirlo solo nell'ottobre 2007. Ora la busta è stata aperta: il nome del Messia è Yeshua, Gesù!!!! https://youtu.be/wPLFbcg6U24
xtos messiah
conspiracy FED SPA, Illuminati hell sharia LEAGUE
xtos messiah
Medjugorje svela forse la data della venuta di Gesù Risorto ora
 https://youtu.be/s2iUdUpuTTI
xtos messiah
io sto soltando fronteggiando il penultimo assalto demoniaco della Storia del GENERE UMANO! Nel 2017 finirà il potere di satana, ma, Se non vi convertite 5miliardi di persone moriranno!
xtos messiah
erdogan salman ] coglioni! voi sapete bene che, io accetterò per vere, le vostre scuse, giustificazioni, per non dovervi massacrare insieme al vostro popolo!
xtos messiah
UK SpA Rothschild FED ] [ HELL Carlo principe massone PIPISTRELLO LUCERTOLA di Galles ] anticristo servo di GEZABELE Second!
xtos messiah
VOI avete tradito il REGNO di JHWH il CREATORE (E PERCHé NON RIUSCITE A CREARE UNA CELLULA? E PERCHé NON RIUSCITE A TRASFORMARE UNA SCIMMIA IN UN UOMO? MA, QUESTO è VERO: VOI VI SIETE DEGRADATI COME SCIMMIE!), meglio per voi sarebbe stato, che, voi non foste mai nati!
xtos messiah
ma, se è l'INFERNO uno Stato Massonico usurocratico di ISRAELE, quanto può essere inferno uno Stato SHARIA di Palestina? IO SONO IL REGNO DI PALESTINA, L'UNICA LEGITTIMITà POSSIBILE PER TUTTI I GOVERNI DEL MONDO!
xtos messiah
cosa è il PARADISO? Pubblicato il 17 feb 2013. https://youtu.be/gpYL2E5kc00 Ho rivisto il Paradiso. E ho compreso di cosa è fatta la sua Bellezza, la sua Natura, la sua Luce, il suo Canto. Tutto, insomma. Anche le sue Opere, che sono quelle che, da tant'alto, informano, regolano, provvedono a tutto l'universo creato. Anche gli occhi dello spirito, per quanto molto più atti a sostenere la Luce che non i poveri occhi del corpo che non possono fissare il sole, astro simile a fiammella di fumigante lucignolo rispetto alla Luce che è Dio, hanno bisogno di abituarsi per gradi alla contemplazione di questa alta Bellezza. Dio è così buono che, pur volendosi svelare nei suoi fulgori, non dimentica che siamo poveri spiriti ancor prigionieri in una carne, e perciò indeboliti da questa prigionia. Oh! come belli, lucidi, danzanti, gli spiriti che Dio crea ad ogni attimo per esser anima alle nuove creature! Li ho visti e so. Ma noi... finché non torneremo a Lui non possiamo sostenere lo Splendore tutto d'un colpo. Ed Egli nella sua bontà ce ne avvicina per gradi. Ecco che questo si svelava nei suoi particolari... Ecco gli angeli. Più in alto dei beati, cerchi intorno al Fulcro del Cielo che è Dio Uno e Trino con la Gemma verginale di Maria per cuore. Essi hanno somiglianza più viva con Dio Padre. Spiriti perfetti ed eterni, essi sono tratti di luce, inferiore unicamente a quella di Dio Padre, di una forma di bellezza indescrivibile. Adorano... sprigionano armonie. Con che? Non so. Forse col palpito del loro amore. Poiché non son parole; e le linee delle bocche non smuovono la loro luminosità. Splendono come acque immobili percosse da vivo sole. Ma il loro amore è canto. Ed è armonia così sublime che solo una grazia di Dio può concedere di udirla senza morirne di gioia. Più sotto, i beati. Questi, nei loro aspetti spiritualizzati, hanno più somiglianza col Figlio e con Maria. Sono più compatti, direi sensibili all'occhio e ‑ fa impressione ‑ al tatto, degli angeli. Ma sono sempre immateriali. Però in essi sono più marcati i tratti fisici, che differiscono in uno dall'altro. Per cui capisco se uno è adulto o bambino, uomo o donna. Vecchi, nel senso di decrepitezza, non ne vedo. Sembra che anche quando i corpi spiritualizzati appartengono ad uno morto in tarda età, lassù cessino i segni dello sfacimento della nostra carne. Vi è maggior imponenza in un anziano che in un giovane. Ma non quello squallore di rughe, di calvizie, di bocche sdentate e schiene curvate proprie negli umani. Sembra che il massimo dell'età sia di 40, 45 anni. Ossia virilità fiorente anche se lo sguardo e l'aspetto sono di dignità patriarcale.
Fra i molti... oh! quanto popolo di santi!... e quanto popolo di angeli! I cerchi si perdono, divenendo scia di luce per i turchini splendori di una vastità senza confini! E da lungi, da lungi, da questo orizzonte celeste viene ancora il suono del sublime alleluia e tremola la luce che è l'amore di questo esercito di angeli e beati...
Qui solo un estratto, per leggere l'intero scritto vai al sito web http://www.preghiereagesuemaria.it/sala/descrizione%20del%20paradiso%20della%20mistica%20maria%20valtorta.htm
xtos messiah
John McCain lo abbiamo filmato con Al-Bagdadi il Califfo di ISIS, in un bar Turco, a Complotare contro il GENERE UMANO. USA, TURCHIA, E LEGA ARABA DEVONO ESSERE ESSERE UNIVERSALMENTE CONDANNATI! la NATO deve essere distrutta! QUESTO è ALTO TRADIMENTO BANCARIO SPA FED E TRADIMENTO MASSONICO: chiedo la PENA DI MORTE contro i FARISEI e tutti i loro complici! ] [ Un'indagine dell'Europol, commissionata dagli stati dell'Unione Europea, ha evidenziato che le operazioni finanziarie dei gruppi terroristici legati a Daesh non avvengono attraverso l'utilizzo delle monete informatiche. Ancora da chiarire, tuttavia, quali siano i canali attraverso cui avvengono le transazioni milionarie delle milizie armate. L'obiettivo dell'investigazione era chiarire se, alla luce soprattutto degli attacchi terroristici avvenuti a Parigi lo scorso novembre, Daesh utilizzasse le valute criptate (come bitcoin o litecoin, moneta quest'ultima di valore inferiore rispetto alla prima), per acquistare armi e soprattutto per fornire supporto finanziario ai suoi componenti presenti in Europa. "Al momento non ci sono prove che Daesh utilizzi tali strumenti finanziari — si legge nel report. Nonostante i sospetti avanzati da altri operatori, le indagini non hanno trovato alcuna conferma. Il finanziamento delle operazioni terroristiche non ha subito, nel corso del recente passato, cambiamenti particolari, sebbene i canali di accesso alle risorse economiche provenienti dal terrorismo rimangano ancora largamente ignote": http://it.sputniknews.com/mondo/20160127/1976979/daesh-web-traffici.html#ixzz3yWA11wHn
xtos messiah
USA, John McCain propone di vietare importazione dei propulsori missilistici russi... John McCain lo abbiamo filmato con Al-Bagdadi, in un bar Turco, a Complotare contro il GENERE UMANO. USA TURCHIA E LEGA ARABA DEVONO ESSERE ESSERE UNIVERSALMENTE CONDANNATI! http://it.sputniknews.com/mondo/20160127/1977563/Russia-Tecnologia-Razzi-Obama-Pentagono.html#ixzz3yW8w2Ukv
xtos messiah
Lisbona è una lesbica GENDER, che, ha traviato un bambino di nove anni, nella scuola elementare di Stato, è andata ad un bambino di nome Zapatero, e lo ha convinto ad avere rapporti sessuali con i cani! ]] VENITE DA ELIA AL FIUME GHISON, AMEN, ALLELUIA, Elia li fece scendere al torrente di Ghison, e laggiù li sgozzo [[ a tutte le bestie di satana del mondo! FIGLI PREGATE CON ME! ] ] CHIAMATE ANCORA I VOSTRI DEMONI E TUTTO L'INFERNO, I SACERDOTI DI SATANA, DELLA CIA, MAGIA NERA VOODOO? PERCHé, QUESTI 8 ANNI, VI HANNO FATTO SCORAGGIARE FINO A QUESTO PUNTO? [ C. S. P. B. Crux Sancti Patris Benedecti, Croce del Santo Padre Benedetto C. S. S. M. L. Crux Sacra Sit Mihi Lux Croce sacra sii la mia Luce, N. D. S. M. D. Non draco sit mihi dux, Che il dragone non sia il mio duce, V. R. S. Vadre Retro satana. Allontanati satana! N. S. M. V. Non Suade Mihi Vana, Non mi persuaderai di cose vane, S. M. Q. L. Sunt Mala Quae Libas. Ciò che mi offri è cattivo, I.V. B. Ipsa Venena Bibas, Bevi tu stesso i tuoi veleni [ DRINK YOUR POISON MADE BY YOURSELF ] C. S. P. B. Crux Sancti Patris Benedecti, Croce del Santo Padre Benedetto C. S. S. M. L. Crux Sacra Sit Mihi Lux Croce sacra sii la mia Luce, N. D. S. M. D. Non draco sit mihi dux, Che il dragone non sia il mio duce, V. R. S. Vadre Retro satana. Allontanati satana! N. S. M. V. Non Suade Mihi Vana, Non mi persuaderai di cose vane, S. M. Q. L. Sunt Mala Quae Libas. Ciò che mi offri è cattivo, I.V. B. Ipsa Venena Bibas, Bevi tu stesso i tuoi veleni
xtos messiah
SALMAN ERDOGAN sharia ] la tua puttana: galassia jihadista distrugge: STUPRA, SGOZZA, DERUBA, uccide, genocidio, rade al suolo, profana.. e poi, tu entri nella sua eredità, con il tuo nazismo sharia, che il tuo regime demoniaco è contro la LEGGE NATURALE, poi, tutto si compie nella LEGA ARABA senza reciprocità: per gli schiavi dhimmi, che sono sopravissuti la loro estinzione totale! CHE TU SIA MALEDETTO MAOMETTO FIGLIO DELLA MALEDIZIONE! lurido porco di un pedofilo poligamo!
xtos messiah
FARISEO SATANA TALMUD ] Jesus the Christ born to Betlemme [ perché hai paura? io sono la libertà di coscienza e di religione! [ SONO PASSATE PIù DI SEI ORE, ed è IL MOMENTO CHE, TU POSSA MOSTRARE LA IMMAGINE ICONA DEL MIO CANALE!
xtos messiah
Caricato il 06 nov 2011, https://youtu.be/v2gzEvBxnPQ scritti di maria valtorta angoscia della ss vergine   3339522 https://www.youtube.com/watch?v=v2gzEvBxnPQ
La ONU bendice el acuerdo de impunidad con las FARC, Roma se prepara para la gran manifestación por la familia
Human Rights Watch denunció en diciembre que el acuerdo sobre justicia y reparación aceptado por el Gobierno de Juan Manuel Santos “está lejos de los estándares que han establecido las cortes internacionales”. Este capítulo de la negociación, ya firmado, permitirá a los terroristas cumplir unas penas simbólicas o, en muchos casos, hacer una vida normal de ciudadanos respetables conviviendo con las familias a las que han diezmado.
Human Rights Watch riferisce a dicembre che l'accordo sulla giustizia e riparazione accettata dal governo di Juan Manuel Santos "è lontano dagli standard che hanno stabilito i tribunali internazionali". Questo capitolo dei negoziati, e firmato, permetterà ai terroristi di compiere una penalità simbolico o, in molti casi, condurre una vita normale di rispettabili cittadini che vivono con le famiglie che hanno decimato.
La guerrilla terrorista más antigua del mundo es también una de las organizaciones de narcotráfico más poderosas, lo que no impidió que el presidente Santos, en una alocución de este jueves, considere a las FARC “un aliado” de la estrategia antidroga. Se trata del nuevo lenguaje del Gobierno para blanquear a la banda, algo que en España ya se vivió en su día, con gestos como el del presidente Zapatero al llamar “hombre de paz” a Arnaldo Otegui en medio de la negociación del Gobierno y ETA.
La corsa delle Nazioni Unite e l'Unione europea ad applaudire il punto finale dell'accordo in Colombia contrasta con la divisione all'interno della società colombiana tra coloro che accettano il prezzo da pagare per l'accordo e che credono che significa dare giustizia alle vittime. Il terrorismo delle FARC e la reazione di gruppi di autodifesa in cui lo Stato non riesce a proteggere la popolazione hanno innescato una guerra che dura da cinquant'anni, e ha causato 200.000 morti.
L'azione della Procura contro il presidente Álvaro Uribe, una delle voci dissenzienti accordo di pace mette in evidenza mostra tutto ciò che il governo Santos è disposto a fare per proteggere la negoziazione di L'Avana. In Colombia si sta disputando un dilemma fondamentale per ogni democrazia: inginocchiarsi davanti ai loro nemici o combattere senza tregua e con tutta consequences.- V. Gago
Las prisas de la ONU y la Unión Europea por aplaudir el acuerdo de punto final en Colombia contrastan con la división dentro de la sociedad colombiana entre quienes aceptan el precio a pagar por el acuerdo y quienes creen que significa renunciar a hacer justicia a las víctimas. El terrorismo de las FARC y la reacción de los grupos de autodefensa allí donde el Estado no llega para proteger a la población han desencadenado una guerra que ya dura cincuenta años y ha causado 200.000 muertos.
La acción de la Fiscalía contra el expresidente Álvaro Uribe, una de las voces opositoras al acuerdo de paz más destacadas, muestra todo lo que el Gobierno de Santos está dispuesto a hacer para proteger la negociación de La Habana. En Colombia está disputándose un dilema crucial para cualquier democracia: ponerse de rodillas ante sus enemigos o combatirlos sin tregua y con todas las consecuencias.– V. Gago
[Con información de United Nations News Centre, Deutsche Welle, BBC, en inglés; El Tiempo, El Universal, en español]
http://em.citizengo.org/x0O0000w3t40RXD07N2xeYe
Pasa a la acción: Hay una petición activa en CitizenGo.org, dirigida al presidente Juan Manuel Santos, para que someta a referéndum el acuerdo de paz con la organización terrorista de las FARC. Puedes unirte y firmar la petición aquí.
=============
El presidente Santos siempre ha dicho que quiere que el proceso de paz sea refrendado. ¡Convoque un referéndum! ¿Hay mejor manera de conocer la opinión de la ciudadanía que un referéndum?
Santos se niega al referéndum y dice que buscará otras maneras de refrendar. ¿Por qué buscar métodos alternativos teniendo a mano el genuino? El referéndum es un mecanismo legal, previsto en la Constitución y reglado. ¿Por qué rechazarlo?
Pero el presidente Santos parece pretender ‘la puerta de atrás’. Pretende que el Congreso le apruebe una ley habilitante que le permita crear un ‘congresito’ que sería quien fuera refrendando los pasos de las negociaciones de la Habana.
El ‘congresito’ estaría formado por las comisiones primeras del Congreso y del Senado y se añadirían algunos congresistas a criterio del presidente y algunos miembros de las FARC, también a criterio del presidente. Es decir, se derivaría la soberanía popular a una especie de Congreso a imagen y semejanza del presidente del Ejecutivo. ¡La profanación de Montesquieu!
Todo este viaje irregular y antidemocrático sería innecesario si el presidente hiciera algo previsto y pautado: convocatoria de referéndum.
¡¡Los colombianos queremos opinar!!
Diselo al presidente Santos
===================
Los colombianos queremos referéndum sobre la paz, Estimado presidente Santos:
Los colombianos queremos opinar sobre las negociaciones de la Habana y el proceso de paz.
Ud. ha señalado en varias ocasiones que quiere que el proceso cuente con el referendo popular. ¿Por qué no convoca un referéndum para que sus actuaciones gocen del respaldo de la ciudadanía?, ¿cómo pretende refrendar sin referéndum?
Quiero advertirle que toda pretensión de ‘apaño’ refrendatario con asociaciones y personalidades ad hoc nunca será un referéndum ni será democrático. No cuenta conmigo para aplaudir un teatro ‘precocinado’.
Si quiere saber lo que piensa el pueblo ciudadano, convoque un referéndum. Si el pueblo colombiano le apoya, saldrá reforzado y legitimado. Sino, deberá de modificar su política. Eso es democracia. Espero que esté a la altura del hombre de Estado que presume.
Atentamente, [Tu nombre] http://www.citizengo.org/es/sy/30703-convoque-un-referendum-conversaciones-habana?m=5&tcid=19358771
===========================
Qué está pasando. Italia prepara la marcha por la familia. Roma acogerá este sábado una manifestación que se prevé multitudinaria, para pedir al Gobierno que no reforme la institución del matrimonio. El Senado inició este jueves el debate de la ley del matrimonio homosexual, una prioridad ideológica del primer ministro Mateo Renzi. En la Cámara hay una oposición significativa, incluso en el partido de Renzi, los Demócratas, a que las parejas del mismo sexo puedan adoptar niños. La tutela de la infancia frente al experimento de las adopciones homosexuales será uno focos de la manifestación ciudadana de este sábado, convocada con el lema El día de las familias. El Papa, a propósito del debate sobre la reforma, dijo el pasado domingo que “no puede haber confusión entre la familia que Dios quiere y cualquier otro tipo de unión”. “La familia” –añadió Francisco– “está fundada en el matrimonio indisoluble que une y permite la procreación.” [Actuall, LaInformación.com, El Universo]
Macri empieza a mover el barco. Los argentinos regresarán del veraneo austral, en marzo, con una subida del 300% en el recibo de la luz. La primera prueba de fuego para el presidente Macri pulsará la disposición de la clase media a aceptar sacrificios para salir de una situación económica insostenible. La tarifa argentina de la luz es la más subvencionada del mundo, debido a una política aplicada por el matrimonio Kirchner desde hace doce años. Los subsidios cuestan al Estado el 2,5% del PIB, una carga con la que Macri se propone acabar. El Gobierno mantendrá la tarifa social de la luz para los dos millones de personas más pobres y para dos millones de pensionistas. [El País]
Zika listo para infectar a 4 millones de americanos. La Organización Mundial de la Salud alerta de una “expansión explosiva” del virus. [Reuters, en inglés]
Los imprescindibles de Actuall
Las ventajas del horrible gobierno PSOE-Podemos. Ignacio Arsuaga, presidente de HazteOir.org y de CitizenGo.org, sostiene en este artículo para Actuall que un gobierno de Sánchez e Iglesias tiene, entre todas las contraindicaciones, también una ventaja: propiciar “un centro-derecha regenerado, reformado”, que “podría volver al poder con mucha más fuerza.”
El voto responsable. El dilema en el electorado de centro-derecha español puede formularse más o menos así: votar al PP, que ha incumplido sus promesas y se ha apartado de los principios y valores de sus votantes, o dejar de votarle y facilitar el ascenso de un nuevo Frente Popular. Nicolás de Cárdenas, jefe de redacción de Actuall, reflexiona en esta pieza sobre el concepto de “voto responsable”.
El aborto es progresista, pero no es progreso. Elentir, en su artículo semanal, separa el grano de la paja y el progresismo, del ideal de progreso. El aborto es un ejemplo de lo primero, no de lo segundo. Escribe Elentir: “Si le preguntas a cualquiera, te dirá que el progresos sería imposible sin el progresismo, que aquel se debe a este y no a la extensión de los derechos humanos y del libre mercado, es decir, de la democracia y el capitalismo.”
La resistencia de un grupo de monjas en Vietnam. Las hermanas Amantes de la Santa Cruz de Thu Thiem se han convertido en un símbolo de la resistencia a la dictadura. Esta es la historia de su lucha para evitar ser barridas de la sociedad, contada por Javier Lozano, jefe de Redacción de Actuall. De momento, el régimen no ha podido con estas humildes religiosas.
Aznar: “Podemos es una amenaza”. El expresidente del Gobierno señala que el partido de Pablo Iglesias “no cree en el Estado de Derecho, en la independencia judicial ni en las libertades de las personas.” Una información de Miriam Calderón.
Aumenta la represión contra los cristianos en Cuba. Más de 2.300 incidentes en 2015, frente a los 220 del año anterior; un centenar de templos cristianos demolidos. Son solo algunos de los datos del informe sobre la situación de la libertad religiosa en Cuba, de la ONG Christian Solidarity Worldwide. Joana Ortiz Fernández los resume en esta información. [Pasa a la acción: CitizenGo.org ha activado una petición dirigida al embajador de España en La Habana, para que interceda ante el Gobierno cubano, a favor de los cristianos de la isla y su libertad religiosa, frente a los incidentes de hostigamiento y la demolición de iglesias que esta comunidad está sufriendo por parte del régimen. Cerca de 16.000 personas han firmado ya. Puedes unirte y firmar la petición aquí]
==================
http://www.citizengo.org/es/32442-frenen-demoliciones-iglesias-cuba?m=5&tcid=19358692
Hagan que se respete la liberad religiosa en Cuba. Estimado embajador:
Quizás no sepa que desde hace unos meses el gobierno cubano está en una preocupante espiral de hostigamiento, amenaza y demolición de templos cristianos en Cuba.
El fenómeno desgraciadamente no es aislado: se está produciendo en todas las ciudades de Cuba.
Los fieles ya se han manifestado en las calles pidiendo respeto para la libertad religiosa, supuestamente garantizado en Cuba desde 1992.
La actitud y los hechos contradicen los acuerdos internacionales firmados por Cuba y son muestra del peor totalitarismo.
Por eso le pido que despliegue sus mejores armas y habilidades diplomáticas para garantizar la libertad religiosa en la isla.
Atentamente, [Tu nombre]
ULTIMA HORA (27 de enero) La represión anticristiana se multiplicó por 10 en el 2015
ULTIMA HORA (22 de enero) Represión "sin precedentes" denuncia organización cristiana
ULTIMA HORA (21 de enero) Nuestra campaña en Actuall.com
El pasado 20 de noviembre de 2015 amenazaron de demolición del templo del pastor Fausto Palomo (y su esposa Orlis) en Santiago de Cuba, pertenecientes a las Asambleas de Dios
Además, también pretendieron demoler todas las iglesias ubicadas en el reparto Abel Santamaría, más conocido como El Salao: la iglesia bautista de los pastores Josué y esposa y la Iglesia Apostólica del pastor Fernando y su esposa Yanet.
También ha habido ataques contra la Iglesia Emmanuel que dirige el pastor Alain Toledano Valente.
Desgraciadamente no fue un hecho aislado. Hechos similares se han producido en otros lugares de Cuba. Así ocurrió en Camagüey, en la iglesia evangélica del pastor Bernardo de Quesada Salomón, fundador del Movimiento Apostólico (calle 4, nº 27 del Reparto Versalles)
Además, en la provincia de Las Tunas (Manatí) una de las iglesias de las Asambleas de Dios está siendo amenazada de desalojo. En la ciudad de Victoria, en las Tunas, también está bajo amenaza la iglesia del Movimiento Apostólico liderada por el pastor Juan Carlos Núñez.
Otras iglesias amenazadas:
    Iglesia Bautista Misión Bereana, en el antiguo Central Chaparra (hoy Jesús Menéndez)
    En José Lajas, Apóstoles Mario Álvarez y Antonio Ortiz.
    En Cabaiguan, Iglesia del Pastor Anael Acosta.
    En Baire,  Pastor David Álvarez.
La respuesta de los fieles ha sido manifestaciones masivas frente a las sedes del Partido Comunista y encierros en sus iglesias. Esto es lo que cantan:
“Sea que vivamos, sea que muramos, somos del Señor”
Escribe al a los embajadores acreditados en Cuba y pídeles que ejerzan su influencia para que el gobierno cubano respete el derecho a la libertad religiosa garantizado supuestamente desde 1992. Para más información:
ANALISIS: Se disparan las violaciones a la libertad religiosa en Cuba
Ataques al pastor Fausto Palomo
Ola de demoliciones de Iglesias en Cuba
Demolición de la Iglesia evangélica en Camagüey
Amenaza de desalojo de la Iglesia de Emmanuel
Confiscaciones y amenazas contra Iglesias en Cuba
================================
Ciao lorenzo, le statue coperte in occasione della visita a Roma del presidente iraniano Hassan Rouhani hanno sollevato numerose polemiche e catturato l'attenzione dei media di tutto il mondo. I responsabili, però, sono ancora da individuare. Gianluca chiede spiegazioni immediate e ufficiali.
Il Premier Renzi spieghi la vergogna delle statue coperte per #Rouhani @matteorenzi #statuenude Gianluca Peciola. Italy Firma la petizione
In occasione della visita del presidente iraniano Hassan Rouhani in Campidoglio sono state coperte da pannelli bianchi su tutti e quattro i lati le statue di nudi dei Musei Capitolini. La copertura sarebbe stata decisa per non turbare la "sensibilità" religiosa del presidente iraniano.
Chiediamo al Presidente del Consiglio Matteo Renzi spiegazioni immediate e ufficiali su una scelta che consideriamo una vergogna e una mortificazione per l'arte e la cultura intese come concetti universali. Inoltre riteniamo che siano stati gravemente violati e compromessi i principi di laicità dello Stato e di sovranità nazionale.
https://www.change.org/p/il-premier-renzi-spieghi-la-vergogna-delle-statue-coperte-per-rouhani-matteorenzi-statuenude
Allah è akbar; sharia è il nazismo; e poi, morte a tutti gli infedeli schiavi dhimmi israeliani e cristiani in tutto il mondo!
https://www.change.org/p/il-premier-renzi-spieghi-la-vergogna-delle-statue-coperte-per-rouhani-matteorenzi-statuenude/sponsors/new
Ex modello, compagno di Almodóvar… Morirò sacerdote!
José Luis Rubio Willen: “Se da giovane mi sono divertito molto, continuo a divertirmi anche da sacerdote” José Luis Rubio Willen, parroco di El Carpio (Valladolid), ha 69 anni e ha vissuto gli ultimi nove da sacerdote. Prima ha avuto un’altra vita: è stato speaker radiofonico, cantante di un gruppo musicale, direttore di documentari, modello e fotografo, proprietario di varie discoteche e negozi di surf, pioniere del tecno in Castilla León…
“Ha provato di tutto, ma si stancherà”, dicevano di lui quando si è ordinato sacerdote, ma oggi afferma: “Dio aveva riservato per me questo finale. Morirò sacerdote”. Originario di Granada, José Luis è giunto con la famiglia a Valladolid quando era piccolo, e già da giovane hanno iniziato ad affacciarsi in lui le inquietudini artistiche. “Nel 1967 è stata inaugurata l’emittente Cope a Valladolid, e mi hanno detto di guidare la parte giovanile, quella che dopo è diventata Cadena 100, intervistando i gruppi di allora”.
http://it.aleteia.org/2016/01/28/modello-compagno-di-almodovar-moriro-sacerdote/?utm_campaign=NL_it&utm_source=topnews_newsletter&utm_medium=mail&utm_content=NL_it-Jan%2028,%202016%2012:36%20pm
perché in youtube fingono di essere stupidi? quì in questo account, non avevo io, anche, un canale senza video, anche! MI HANNO CHIUSO ANCHE QUELLO: "Merkel Dhimmi" OPPURE SI CHIAMAVA: "MERKEL HITLER" Oggetto:      RE: [2-6718000010266] EvolutionxCrimeIdeological@gmail.com Purtroppo, se il suo canale è stato rimosso a causa di una violazione del copyright, non possiamo elaborare il suo ricorso. Cordiali saluti, Il team di YouTube
======================
TDimite la ministra francesa activista en el matrimonio homosexual. Christiane Taubira, ministra de Justicia, renuncia por estar en desacuerdo con las medidas antiterroristas impulsadas por el presidente Hollande después de los atentados del pasado 13 de noviembre en París. Taubira se opuso, entre otros cambios, a que se retire la nacionalidad francesa a los terroristas. Está considerada como la ministra más progresista del Gobierno. Fue la artífice de la reforma que legalizó el matrimonio homosexual en Francia, una causa de la que ha sido, además, activista. [Actuall, El País, RFI]u Brief: Bankia como símbolo, dimite la ministra francesa del matrimonio homosexual, calles para las víctimas del terrorismo.
==========================
PER UN EBREO IN PIù: TANTO AMORE! Salvo grazie al sacrificio di Massimiliano Kolbe. «Per anni ho provato rimorso»
Francesco Gajowniczek racconta quelle terribili giornate dell'estate 1941. Quando il suo destino ad Auschwitz sembrava spacciato
http://it.aleteia.org/2016/01/27/salvo-grazie-al-sacrificio-di-massimiliano-kolbe-per-anni-ho-provato-rimorso/?utm_campaign=NL_it&utm_source=topnews_newsletter&utm_medium=mail&utm_content=NL_it-Jan%2027,%202016%2006:43%20pm
Actuall - actuall.com ¿Te has enterado ya? El Consorcio Regional de Transportes de Madrid ha decidido otorgar a la Asociación Transexual Española (Transexualia) 38 pases anuales de libre circulación para el Metro de Madrid.
Como si de una necesidad primaria se tratase, Cristina Cifuentes invita a los transexuales a viajar en Metro gratis para promover su ‘integración’. Sin embargo, no es tan generosa con otros colectivos como los parados, los discapacitados o las familias numerosas.
Cifuentes está malinterpretando el significado de la palabra integración y, de paso, está discriminando al resto de los españoles. Hay que pararla:
http://hazteoir.org/alerta/65898-defensores-vida-exportadores-aborto
La Constitución Española, en su Artículo 14, proclama la igualdad de todos los ciudadanos, independientemente de su “nacimiento, raza, sexo, religión, opinión o cualquier otra condición o circunstancia personal o social”. A la presidenta de la Comunidad de Madrid parece que respetar la carta magna no le gusta, así que ha decido actuar por su cuenta y castigarnos por no ser transexuales. ¿De verdad te crees que los transexuales se van a integrar más si tienen un pase de Metro gratis? Esto es un abuso de poder y nos lo están tratando de colar como si fuera una iniciativa que todos debemos apoyar sin cuestionárnosla.
Por favor, firma para que Cifuentes sepa que lo que está haciendo es una flagrante discriminación hacia las personas que no somos transexuales:
http://hazteoir.org/alerta/65898-defensores-vida-exportadores-aborto
Sé que es difícil aguantar tantos atropellos, por eso te agradezco mucho que sigas prestándome tu ayuda. Un abrazo. Alfonso Basallo, director de Actuall.com
Actuall - actuall.com Ciao, LorenzoJHWH, Avete già sentito parlare? Il Consorzio Regionale dei Trasporti di Madrid ha deciso di concedere il Transgender Associazione Spagnola (Transexualia) 38 passaggi per ogni anno di libera circolazione per Metro de Madrid. Come un bisogno primario fosse, Cristina Cifuentes invita transessuali di cavalcare metropolitana gratis per promuovere la loro '' integrazione '. Tuttavia, non è così generosa con altri gruppi quali i disoccupati, disabili o famiglie numerose. Cifuentes viene erroneamente interpretato il significato di integrazione e, per inciso, è discriminare il resto degli spagnoli. Must Stop:
http://hazteoir.org/alerta/65898-defensores-vida-exportadores-aborto
La Costituzione spagnola, all'articolo 14, proclama l'uguaglianza di tutti i cittadini, a prescindere dalla loro "nascita, razza, sesso, religione, opinione o di qualsiasi altra condizione o circostanza personale o sociale."
Il presidente della Comunità di Madrid sembra rispettare la Costituzione non piace, così ha deciso di andare da soli e non ci punirà per transessuali.
Pensi davvero che transessuali stanno andando a integrare più se hanno un pass gratuito per Metro? Si tratta di un abuso di potere e stiamo cercando di sgattaiolare come un'iniziativa che dovremmo tutti sostenere pienamente cuestionárnosla.
Accedi Cifuentes per sapere cosa si sta facendo è una palese discriminazione nei confronti delle persone che non sono transgender:
http://hazteoir.org/alerta/65898-defensores-vida-exportadores-aborto
So che è difficile tenere così tanti abusi, quindi apprezzo molto il vostro aiuto prestando a seguire. Un abbraccio. Basallo Alfonso, direttore di Actuall.com
========================
La represión contra los cristianos se ha multiplicado por 10 en el 2015. La ONG Christian Solidarity Worldwide registra 2.300 incidentes frente a los 220 de 2014. En el 2015 fueron demolidos 100 templos. ¡¡100 templos!! El informe también hace referencia a la represión contra las Damas de Blanco: “Semana tras semana, agentes de la seguridad del Estado han ejercido violencia física contra decenas de mujeres, a quienes ha arrastrado fuera de los servicios religiosos a los que asisten los domingos por la mañana”. La conclusión es clara: “tácticas brutales y públicas” para restringir la libertad religiosa... Por primera vez en cuatro años un líder religioso ha sido condenado a 6 meses de prisión por oficiar un servicio religioso no autorizado. ¿Apertura? Christian Solidarity Worldwide concluye que hay una “represión sin precedentes”.
========================
Rabbi Shmuley Boteach exploded on the Oxford Union in this epic speech, “Hamas is a genocidal organization that proudly touts its charter calling on the annihilation of Jews utterly unconnected to any conflict. It seeks the murder of all Jews, including those sitting in the Oxford Union chamber. It aids and abets honor killings of Palestinian women, shoots gay Palestinians in the head on false chargers of collaboration, machine-guns all Palestinian protesters who dare to defy its rule, violently punishes any form of criticism, engages in daily forms of deadly incitement against Jews, celebrates when Westerners, including in Britain, are blown up by bombs, ended any vestige of democratic rule once it was elected, and builds its military installations under hospitals and nurseries so that the infirm and the vulnerable can serve as human shields to its cowardly terrorists. Israel has tried since its creation to make peace with Arab states and has endangered its security with repeated territorial concessions that were met with nothing but terror attacks. Arabs in Israel live with greater freedoms and human rights than any Muslim country on earth. There is no excuse for terror. Jews even under the horrors of Hitler didn’t turn to blowing up German children. The justifications for terrorism that were being offered were an affront and an abomination to Islam which, just like Judaism, abides by the commandment not to murder.”
Published: January 28, 2016 http://www.israelvideonetwork.com/rabbi-shmuley-boteach-exploded-on-the-oxford-union-in-this-epic-speech
Netanyahu Shocked the UN With This Revelation. Don’t Say we Didn’t Warn You.
For all those who think Israel is just going to stand idly by while Obama threatens our future… you’ve got something else coming. Israel is ready to defend itself, by itself with or without the world’s approval. Although afraid to say anything on behalf of the only democracy in the Middle East, the U.N. members hear and know that there is truth and legitimacy in Netanyahu’s words. As the outgoing U.N. ambassador Ron Prosor so eloquently stated in his parting speech “In my four years, I’ve seen hypocrisy, I’ve seen duplicity, I’ve seen triple standards – one for democracies, one for dictatorships and a special standard designed only for Israel.” It seems that in a body such as the UN when 57 member states are Muslim and the majority are not democracies, hypocrisy is the rule and not the exception.
Published: January 28, 2016 http://www.israelvideonetwork.com/netanyahu-shocked-the-un-with-this-revelation-dont-say-we-didnt-warn-you/
Security cameras capture stabbing attack in Givat Ze'ev. Terror Strikes Gitat Zeev, Jerusalem
Footage of Wednesday night’s stabbing attack in Givat Ze’ev, northwest of Jerusalem, has emerged. The video, taken from the security cameras of a nearby business, shows the terrorist following a couple on the street as they enter a restaurant at the gas station where the attack took place. Seconds later, the terrorist is seen fleeing the scene after the stabbing, and passersby begin chasing him. צילום - מצלמות האבטחה של דניס דגים
https://youtu.be/ynpwnBu7hSg Watch Here: Security cameras capture stabbing attack in Givat Ze’ev,  https://www.youtube.com/watch?v=ynpwnBu7hSg
The 17-year-old terrorist stabbed and seriously wounded a 40-year-old Jewish man, who was taken to the Shaarei Tzedek Hospital in Jerusalem. The terrorist was chased down by locals who held him until police arrived. He suffered minor injuries while being neutralized and was taken to hospital. The attack took place hours after a stabbing attack was thwarted by Israeli security officers at the Kalandia checkpoint north of Jerusalem. http://www.israelvideonetwork.com/security-cameras-capture-stabbing-attack-in-givat-zeev
=========================
Iranian Supreme Leader Khamenei Denies the Holocaust on Holocaust Remembrance Day
https://youtu.be/YF9Mpi6Q8zY E PERCHé LORO SONO LA TEOLOGIA DELLA SOSTITUZIONE, ASSASSINI IMPUNITI ED IMPENITENTI, CHE NEGANO OGNI GENOCIDIO CHE HA PORTATO ALLA FORMAZIONE DELLA LEGA ARABA DEI NAZISTI! Iranian Supreme Leader Ali Khamenei denied that the Holocaust took place in a video released on International Holocaust Remembrance Day. This video was published as Iranian president Hassan Rouhani is visiting Europe, meeting with local leaders who want to invest in the Iranian economy now that sanctions have been lifted. Khamenei is heard saying, “This is the ignorance that exists in today’s world. We should wake up…” as an image of Prime Minister Netanyahu accompanied by President Obama appears on the screen. Watch this chilling video of one of the most evil people on the planet and pay attention to his message – it’s one the vast majority of the media will try to hide as much as possible.
http://unitedwithisrael.org/watch-iranian-supreme-leader-denies-holocaust-on-international-holocaust-remembrance-day
================
Netanyahu Blasts Europe and UN for Ignoring Rising Anti-Semitism. PM Netanyahu's Remarks on International Holocaust Remembrance Day .. https://youtu.be/iUE9yNffy5U In a video recording marking the commemoration of International Holocaust Remembrance Day, Prime Minister Netanyahu slammed the UN and Europe for once again turning a blind eye to anti-Semitism. Netanyahu accused the world of not doing enough to combat growing anti-Semitism and applying a double standard in dealing with Israel.
Netanyahu reaffirmed Israel’s right to defend itself under any circumstance, whether the world approves or not. He spoke of the need to stop radical Islam and the disease of anti-Semitism once again rearing its ugly head.
Check out the Prime Minister’s brief, yet pointed, speech as he tells the world to lay off Israel.
http://unitedwithisrael.org/watch-netanyahu-slams-un-europe-for-blatant-double-standard/
==========================
NON bisogna piangere i potenti del mondo, dato che io avrei già criminalizzato tutte le tasse del mondo, restituendo la sovranità monetaria a tutti i popoli! L'infanta Cristina sarà processata per frode fiscale: lo annuncia il tribunale di Palma di Maiorca.
=========================
perché la CIA non arresta nessuno, per i sacrifici umani che si commetono sull'altare di satana? Rappresentante amministrazione USA offende Putin in tv, Cremlino chiede spiegazioni. programma "Panorama" della BBC, il rappresentante del Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti Adam Shubin, con delega alle sanzioni contro la Russia, ha definito Putin "emblema della corruzione". Secondo Shubin, la Casa Bianca ne è al corrente da tempo.
Precedentemente il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov aveva detto che queste accuse infondate del Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti gettano ombre su Washington e richiedono prove: http://it.sputniknews.com/politica/20160129/1987662/Russia-BBC-corruzione-Shubin.html#ixzz3ydJyLCiv
===============
UK 666 ] lo sapete molto bene, che se mi bloccano il ADSL Chiavetta cellulare, poi, me la prenderò contro di voi! Asta la vista: gringo puto! lol. OK! ma, QUESTO NON SIGNIFICA, che, PER OGGI, noi ABBIAMO ANCORA LITIGATO! lol.
===========
e perché secondo voi io farei impiccare Erdogan? no! io non impicco i miei sudditi fedeli!
========
Bush 322 Senior ] se non fai con me il bravo ragazzo? un giorno di questi metto una catena da cane, intorno al collo di un tuo alieno e lo porto a spasso per la citta!
=================
io sono il più grande nobile, leale King che sia mai apparso su questo pianeta: nella storia di tutto questo pianeta, la mia parola equivale al 100%, dei miei pensieri e al 100% della mia volontà, ogni mia parola pronunciata è legge!
Mosca accusa, USA cercano giustificazioni per avvicinare strutture militari verso Russia. SATANISTI FARISEI MASSONI SPA FED, E LORO ISLAMICI SONO TOTALMENTE MALEFICI PER ISRAELE, E POSSIAMO IMMAGINARE COME POSSONO ESSERE ANCORA PIù MALEFICI PER NOI! 29.01.2016. Gli Stati Uniti, dichiarando la Federazione Russa come una delle sfide alla sicurezza, cercano di giustificare l'avvicinamento della loro infrastruttura militare verso i confini russi, ha detto in una conferenza stampa la portavoce del ministero degli Esteri Maria Zakharova. "Vediamo la strategia aggiornata del comando unificato delle forze americane nella zona europea, dove la Russia è bollata come "una sfida globale che richiede una risposta globale" e l'opposizione alla Russia è una priorità assoluta. Tutto questo viene fatto per giustificare teoricamente, filosoficamente o concettualmente i propri passi concreti per il ravvicinamento delle infrastrutture militari verso i confini russi "- ha detto la Zakharova. Secondo lei, "è palese che l'obiettivo è stato fissato, ora occorre spiegarlo ideologicamente alla gente". La Zakharova ha inoltre sottolineato che la Russia terrà conto dei preparativi militari degli Stati Uniti, anche in Europa. Ha fatto notare che "chi conosce la storia russa, sa che non è possibile intimidirci": http://it.sputniknews.com/mondo/20160129/1988639/Zakharova-Geopolitica-Sicurezza-Difesa-Europa.html#ixzz3ydoW6kxl
QUESTO è: ALTO TRADIMENTO DEL SISTEMA MASSONICO, E DEL SUO NUOVO ORDINE MONDIALE: LORO HANNO DATO IL PERMESSO AI SAUDITI DI DIFFONDERE LA GALASSIA JIHADISTA PER IL MONDO!! Cospirazione contro lo Stato: chi è colpevole della crisi migratoria in Svezia? 14:53 29.01.2016. In Svezia il Partito Moderato ha chiesto che la commissione costituzionale valuti come il premier Stefan Löfven stia risolvendo la crisi migratoria. La richiesta è stata presentata dal capogruppo del partito in Parlamento Jessica Polfjärd. Nell'istanza presentata alla commissione, il governo è accusato di aver temporeggiato e aver ritardato la reazione nonostante i segnali che preannunciavano la crisi, scrive il giornale svedese "Dagens Nyheter". "Crediamo che il governo debba spiegare al popolo svedese da cosa siano dipesi i ritardi e tentennamenti. Nonostante disponesse delle informazioni sulla situazione di crisi, non ha reagito prontamente," — ha detto Jessica Polfjärd. Nel documento si fa riferimento al ministro dell'Interno Anders Ygeman e al ministro degli Esteri Margot Wallström, ma soprattutto le critiche sono dirette contro il premier Stefan Löfven, riporta "Dagens Nyheter". "Il primo ministro ha le maggiori responsabilità. Come politico e membro del Parlamento voglio sollevare la questione del perché il capo del governo non abbia agito più attivamente," — ha affermato Jessica Polfjärd. Bene integra la situazione in atto nel Paese il fatto che le previsioni del Dipartimento di Migrazione fornite sul numero degli immigrati sono state inferiori di gran lunga rispetto alle cifre reali. In questo contesto il Dipartimento di Migrazione è allo stesso modo accusato di passività: tutto sembra come una grande cospirazione contro il benessere del Paese.
Secondo l'inchiesta condotta di recente dal "Dagens Nyheter", il Dipartimento Migrazione si è più volte opposto alla formazione di un corpo speciale per affrontare la crisi.
A prescindere dall'evidenza che il problema immigrazione è fuori controllo, presso il Dipartimento mancano meccanismi speciali o task force chiamate a risolvere la situazione straordinaria. Tutto questo nonostante diverse organizzazioni esterne abbiano proposto ripetutamente al Dipartimento la creazione di un'unità speciale di crisi: http://it.sputniknews.com/politica/20160129/1989542/Immigrazione-Profughi-governo.html#ixzz3ydqCaC6x

MOSCA, 29 GEN - Le accuse di corruzione rivolte al presidente Vladimir Putin dalla Casa Bianca sono "inaccettabili, scandalose e offensive": lo ha detto il portavoce del Cremlino, Dmitri Peskov. Secondo il portavoce della Casa Bianca Josh Earnest, il giudizio dato nei giorni scorsi da un sottosegretario al Tesoro Usa che Putin e' corrotto "riflette al meglio la visione dell'amministrazione" Obama.

MOSCA, 29 GEN - In una conversazione telefonica con il segretario di Stato Usa, John Kerry, il capo della diplomazia russa Serghiei Lavrov "ha espresso indignazione per le accuse pretestuose e spudorate nei confronti della leadership russa" giunte "da alti funzionari dell'amministrazione Obama":
==============================
GLI ISLAMICI SAUDITI SALAFITI WAHHABITI, NON AVREBBERO MAI POTUTO FAR PRECIPITARE IL MONDO, IN MEDIO EVO DI TERRORE SHARIA, SE I FARISEI ANGLO-AMERICANI SPA FED, NON LI AVESSERO PROGRAMMATI IN QUESTO MODO! Aereo Sinai: è stato Meccanico Egyptair, Esclusiva Reuters che cita fonti vicine alle indagini
===================
MA, io non sono un Regno di Dio disarmato, io posso farvi del male, perché, è indispensabile che io debba farvi del male! VOI SIETE I FIGLI DELLA MALEDIZIONE E DELL'INFERNO! VI HO CHIAMATI CON VINCOLI DI AMORE IN QUESTI 8 ANNI, MA VOI AVETE RESISTITO  a me, NELLA MALVAGITà DEL VOSTRO CUORE!
=========
questa storia di centinaia di cookies che, ti entrano nel computer, per una navigazione, ricerca in internet? ha dell'inquietante DATAGATE!
===============
se, noi prendiamo due docenti universitari di storia, della stessa nazione, uno di destra e l'altro di sinistra? noi li potremo vedere litigare per ore, circa un giudizio storico! MA A ME, DI QUELLI CHE SONO MORTI, E SONO STATI GIà GIUDICATI DA DIO, a me COSA IMPORTA? IO RISPONDO SOLTANTO DI ME STESSO E DELLE MIE POSIZIONI!
==========
io sto facendo, soltanto, il lavoro che JHWH mi ha ordinato di fare! .. ed io non vedo l'ora di finire questo mio lavoro! ma, mentre si avvicina il termine del mio lavoro? i sacerdoti di satana della CIA, e i loro islamici sauditi sono sempre più presi dal panico! PERCHé, LORO IN UN ATTIMO POSSONO ESSERE TRASFORMATI IN MERDA!
=============
io ho avuto l'ordine di riunire tutti gli ebrei del mondo in Sinai Saudita, e io riempirò il mondo, di cadaveri per questo!


instillare nei bambini l'ideologia gender

Disney boicotta Boy Scout, esclude gay tra capi. SIAMO ORMAI ALLA CRIMINALIZZAZIONE, della Bibbia e dei cristiani.. Compania ha deciso di non finanziare piu' organizzazione. Questà è ormai criatianofobia! 02 marzo, 18:01 Topolino boy scout. Disney boicotta Boy Scout, esclude gay tra capi. Walt Disney Company ha deciso di non finanziare piu' i Boy Scout per punire la loro scelta di non nominare ragazzi gay tra i suoi capi. La Disney ha cosi' stabilito che non dara' piu' soldi alla Boy Scout of America, attraverso il suo programma VoluntEARS che permette ai propri dipendenti di offrire ore di lavoro volontario in cambio di soldi in contanti con cui finanziarie varie iniziative di beneficenza gestite dagli Scout. Insomma, per la multinazionale di Topolino, non e' bastata la scelta dei 'lupetti' di ammettere giovani omosessuali al loro interno, visto che tuttora rimane in piedi la messa al bando per quanto riguarda i vertici dell'organizzazione. Se si manipolano le parole. Come l'ideologia del gender si è insinuata nelle dichiarazioni internazionali violando, tra l'altro lo spirito della dichiarazione universale dei diritti dell'uomo.
15 maggio 2012. L'agenda del genere fa divorziare la persona umana da se stessa, dal suo corpo e dalla sua struttura antropologica.
La cultura nella quale viviamo racchiude i frutti positivi di un processo storico segnato dalla decolonizzazione (avendo un potente movimento concesso alle donne uno status sociale mai raggiunto prima) e dalla caduta del marxismo-leninismo. In un tempo di globalizzazione accelerata, essa sembra celebrare, forse più che, in qualsiasi cultura precedente, l'uguaglianza di tutti gli esseri umani. La nostra generazione ha anche, la possibilità di scoprire e di meravigliarsi dell'affascinante diversità dei popoli e delle culture, e del loro contributo specifico e insostituibile all'umanità. Percepiamo però, un pericolo in un processo definibile come globalizzazione che, s'impone dall'alto e che, sotto forma di pari diritti e di non discriminazione, utilizza i canali del governo mondiale per cercare di adattare un consenso a interessi particolari, attraverso un uso manipolatore del linguaggio nel corso del processo di costruzione di tale consenso. Non possiamo negare l'esistenza di una lotta culturale, politica e giuridica, che ha luogo in questo forum riguardo all'identità sessuale, all'orientamento sessuale, al contenuto dei diritti e al senso dell'universalità.
In questa lotta il linguaggio è un fattore critico. Esaminiamo la storia del termine genere nel discorso dell'Onu.
Il termine è entrato nel linguaggio dei testi negoziati, a livello internazionale, attraverso i documenti di consenso non-vincolanti del processo delle conferenze dell'Onu degli anni Novanta.
Ha avuto grande successo nella Piattaforma d'azione di Pechino (1995), dove la prospettiva del genere, è stata al centro e la parità dei sessi è stata l'obiettivo principale. Sulla scia di Pechino, il Segretariato dell'Onu ha subito condotto, con grande efficacia, un esercizio d'integrazione della prospettiva del genere (gender mainstreaming) attraverso tutto il sistema dell'Onu. La parità dei sessi è stata rapidamente identificata come priorità trasversale, del governo mondiale, divenendo in pratica una condizione dell'aiuto allo sviluppo.
Il significato tradizionale del genere si riferisce alle categorie grammaticali maschile, femminile e neutro, nelle lingue antiche e in quelle moderne.
Ma i sociologi e gli psicologi appartenenti all'intellighenzia postmoderna occidentale, dalla metà degli anni Cinquanta, hanno elaborato un significato molto diverso.
Nutrendosi allo stesso tempo del femminismo radicale, e del movimento omosessuale (che hanno entrambi lottato per ottenere l'uguaglianza solo in termini di potere sociale), hanno distinto il genere dal sesso, limitando il sesso alle caratteristiche biologiche, che definiscono uomini e donne, e utilizzando il genere in riferimento a quelli che consideravano essere i ruoli socialmente costruiti dalla società per uomini e donne. In pratica hanno trattato la maternità, la famiglia fondata sul matrimonio tra un uomo e una donna, la complementarietà tra i due, l'identità sponsale della persona umana, la femminilità e la mascolinità, l'eterosessualità, come altrettante costruzioni sociali o stereotipi che sarebbero contrari all'uguaglianza, discriminatori e, pertanto, da decostruire culturalmente.
Al termine del processo rivoluzionario, lo stesso corpo maschile e femminile era considerato come socialmente costruito.
L'agenda del genere fa divorziare la persona umana da se stessa, per così dire dal suo corpo e dalla sua struttura antropologica. Così radicalmente ridefinito, il genere è una pura costruzione intellettuale, difficile da cogliere per le culture non-occidentali.
14 febbraio 2014. Gender in classe: mondo capovolto. "Educare alla diversità a scuola": tre volumetti prodotti dal Dipartimento per le Pari opportunità (dipende dalla presidenza del Consiglio dei ministri), dall'Unar (Ufficio nazionale antidiscriminazioni razziali) e dall'Istituto Beck. È diretto alle scuole primarie, alle secondarie di primo grado e a quelle di secondo grado.
In teoria dunque tre guide intenzionate a sconfiggere bullismo e discriminazione, garantendo pari diritti a tutti gli studenti.
[ instillare nei bambini ] In realtà, a leggerne i contenuti, una serie di assurdità volte a "instillare" (questo il termine usato) nei bambini, fin dalla tenera età, preconcetti contro, la famiglia, la genitorialità, la fede religiosa, la differenza tra un padre e una madre...
Al loro posto un relativismo che non lascia scampo ad alcun valore. Il tutto mascherato da rispetto per le diversità (quando invece si cerca di omologare tutto, raccomandando persino di appiattire la preferenza nei maschi per il calcio o la Formula 1 rispetto alle femmine) e per diritto alla propria identità (quando viene negata anche quella di uomo e donna, trattati come pura astrazione).
Ma che uso fare dei tre volumi? Quale il loro effettivo destino? C'è il rischio che la dittatura del gender entri prepotentemente, così come auspicato nel testo, nelle aule dei nostri figli e ne influenzi pesantemente la crescita armonica?
"Dal punto di vista puramente tecnico si tratta di materiali didattici che l'ufficio delle Pari opportunità mette a disposizione di insegnanti e studenti, spiega Roberto Pellegatta, preside dell'Istituto professionale statale "Meroni" di Lissone (Milano),, dunque necessita assolutamente del parere concorde di docenti e genitori, come avviene per i libri di testo e per qualsiasi materiale didattico. Poiché va nelle mani dei ragazzini, esige obbligatoriamente il parere del consiglio di classe e la votazione del collegio". Non tocca al preside proporre tali testi, ma all'insegnante, nella piena libertà di insegnamento prevista dalle norme.
"Io sono preside alle superiori, aggiunge, ma mi sono confrontato anche, con i colleghi delle medie e delle elementari e a nessuno pare materiale appropriato per la scuola: potrebbe essere adottato solo laddove qualche singolo docente volesse agitare posizioni molto ideologiche e usarlo come strumento di battaglia". L'ufficio delle Pari opportunità, infatti, presenta i tre volumetti come ausilio contro il bullismo e la discriminazione, "ma nei contenuti è evidente la battaglia ideologica. Lascia il tempo che trova e io penso che non valga nemmeno la pena contrastare un'operazione tanto lontana dalla realtà. Ciò che preoccupa invece è che sia stato prodotto spendendo soldi dell'Unione Europea: era lì che bisognava contrastare il progetto". Tutta colpa delle fiabe. "A un bambino è chiaro da subito che, se è maschio, dovrà innamorarsi di una principessa, se è femmina di un principe. Non gli sono permesse fiabe con identificazioni diverse". Così si legge nell'introduzione al volume Educare alla diversità rivolto ai bambini delle elementari. In effetti è vero: sono millenni che gli dei si innamorano delle dee, che i cavalieri combattono per le donzelle, che Cenerentola balla col principe e Biancaneve si risveglia al bacio di un uomo... Siamo tutti cresciuti con queste certezze, e tutto sommato non siamo venuti su male (o non per questo, comunque). Eppure a leggere l'introduzione alle linee guida per "insegnanti rispettosi delle differenze" nonché le schede di lavoro da svolgere con i bambini, tanta omofobia causa confusione mentale tra i piccoli. "Questi sono gli anni in cui i bambini di solito cominciano a formarsi un'idea di se stessi e delle persone che li circondano" dunque occorre "incoraggiare la diversità": spesso i genitori e la scuola sono legati agli "stereotipi" della famiglia formata da un padre uomo e una mamma donna e "come risultato molti bambini trascorrono gli anni della scuola elementare senza accenni positivi alle persone LGBT" (lesbiche, gay, bisessuali e transgender).
Ma c'è di peggio, avverte il testo: "Nella nostra società si dà per scontato che l'orientamento sessuale sia eterosessuale e la famiglia, la scuola, gli amici si aspettano, incoraggiano e facilitano un orientamento eterosessuale"...
Errori magari compiuti in buona fede, ma proprio per questo ecco pronte le linee guida che rieducano prima gli insegnanti con una serie di esercizi, per poi crescere i bambini nella consapevolezza che i due generi maschio e femmina sono roba vecchia, così come il concetto di famiglia (al singolare), di madre e padre e via andare.
E I DUE RE VISSERO FELICI E CONTENTI
Ecco allora le linee guida per i maestri: attraverso la letteratura, il cinema o invitando ospiti gay o trans, dimostrare ai bambini che, ci sono "uomini e donne, così, come famiglie, diversi" da quello che viene liquidato non come "stereotipo da pubblicità" (a questo è ridotta la famiglia!).
Al bando quindi tutta la letteratura per bambini, dalle fiabe a Pinocchio, ma anche Bambi o gli Aristogatti (materiale chiaramente omofobo)? E ancora: "Non usare analogie che facciano riferimento a una prospettiva eteronormativa" cioè che sottintenda anche involontariamente "che l'eterosessualità sia l'orientamento normale": insomma, vietato insinuare ad esempio che il re torna a casa dalla regina: "Tale punto di vista può tradursi infatti nell'assunzione che un bambino da grande si innamorerà di una donna e la sposerà" (gravissimo periglio).
Guai poi all'insegnante che si aspetti che gli studenti di sesso maschile siano ad esempio più interessati "alla Formula 1": la parola d'ordine è appiaTtire le differenze, uniformare, negare l'evidenza, incoraggiare le femmine a tirare di pallone e i maschi a parlare intanto "di cucina o di shopping".
Il maestro è invitato a combattere l'omofobia in modo interdisciplinare, anche nei problemini di aritmetica: "Rosa e i suoi due papà comprano due lattine, se, ogni lattina costa 2 euro quanto hanno speso?". Difficile credere che tutto questo non sia uno scherzo. Incredibili poi le domande-tipo: "Un pregiudizio diffuso nei paesi di natura fortemente religiosa è che il sesso vada fatto solo per avere bambini"... Poiché invece la cosa che conta è il rispetto del partner coinvolto nell'atto sessuale (lo ricordiamo, siamo elle elementari!) "potremmo ribaltare la domanda chiedendoci: i rapporti sessuali eterosessuali sono naturali?". Gradatamente il mondo è capovolto. Non è chiaro che fine potrebbero fare a questo punto l'Odissea, con Penelope instancabilmente donna, moglie e madre, o I Promessi Sposi, biecamente tradizionali (con l'aggravante della fede, visto che il testo colpisce spesso la religiosità come causa di atteggiamenti chiusi e retrogradi). "Visione di film e documentari a tematica omosessuale" completano il quadro, mentre "cartoncini, pastelli, matite colorate" non servono più agli antichi lavoretti di un tempo (ricordate?) ma per cartelloni del tipo "che cosa fa una famiglia quando ci sono due mamme o due papà?". Per obiettività occorre dire che i passaggi contro il bullismo sono assolutamente condivisibili, ma non si capisce perché solo in tema di omosessualità: e i bimbi presi di mira perché credenti? Derisi perché vanno a Messa e fanno pure il chierichetto? O quelli disabili? Il ministero della Pari opportunità non pensa a delle Linee guida per loro? O non siamo tutti uguali e con pari diritti?
ETERO CIOÈ NON NORMALE. Passando alle scuole medie e alle superiori, "coloro che durante questo periodo di sviluppo si accorgono di essere gay, lesbiche o bisessuali" si trovano a sostenere sfide "peculiari del loro orientamento" dunque, i loro insegnanti devono attrezzarsi, perché non basta "essere gay-friendly" è necessario "essere gay-informed".
E su questo modulare l'insegnamento scolastico. La metodica è sempre quella prevista per le elementari: non proporre mai situazioni in cui si presume, che un uomo ami una donna, due genitori siano maschio e femmina, il libro o il film presentino come "normale" un rapporto etero, anziché come "solo uno dei possibili orientamenti sessuali".
E se, di nuovo sono ovvie e condivisibili tutte le raccomandazioni contro violenza e bullismo (e ci mancherebbe pure), il resto è un groviglio di attività e concetti del tutto slegati dalla vita reale e da quella scolastica. Gli autori dimenticano che qualsiasi problematica di un alunno, etero o omosessuale che sia, da che mondo è mondo richiede tutta l'esperienza e la capacità introspettiva del docente, mentre qui sembra che esista esclusivamente la sensibilità del ragazzo omosessuale: gli altri possono tranquillamente crescere e maturare imparando che i due sessi sono un'astrazione, così come la famiglia e tutto ciò che ne consegue (i figli, il matrimonio), che tutto è relativo. Le attività con i ragazzini delle medie (11-14 anni) vanno da "Famiglie in tv" (oggi c'è solo l'imbarazzo della scelta, comunque "l'insegnante consiglia Giudice Amy; Modern family; Tutto in famiglia... "); a "Il gioco delle associazioni di parole" ("Cosa vi viene in mente quando dico le parole gay, lesbica, bisessuale, trans?" chiede il prof); al "Gioco dei fatti e delle opinioni": "Uno studente può dire che due uomini che fanno l'amore sono disgustosi, queste le istruzioni,. A quel punto l'insegnante fa notare che questa è un'opinione, un giudizio personale, derivata dal fatto che siamo poco abituati a questo dal cinema e dalla televisione": "È un fenomeno che per noi non è stato reso normale" nulla più. Va da sé che "milioni di bambini crescono con genitori omosessuali" e sono beatissimi, (se ne desume che nozze gay e adozione di figli sarebbero sacrosanti): "L'impossibilità di sposarsi può avere un impatto sul benessere dei genitori e conseguentemente dei figli" altrimenti felicissimi di avere due papà o due mamme. Per le superiori il tutto si ripete pressoché identico, e questa sì è un'astrazione, che non tiene conto di quanto un 12enne sia diverso da un 18enne: stessi giochi, stesse attività, persino stessi film proposti. Ad esempio "Kràmpack" (regia di Cesc Gay, e non è un gioco di parole): "Nico e Dani sono due ragazzi 16enni che si apprestano a trascorrere le vacanze insieme. È l'estate della perdita della verginità. I due in passato avevano condiviso giochi di masturbazione reciproca...". Se questa è scuola. Lucia Bellaspiga. © riproduzione riservata
[ ideologia gender è un crimine costituzionale, dalla tolleranza, uguaglianza, al nazismo! ] [ l'ovvio non ha bisogno di essere dimostrato, i rapporti contro, natura sono delle perversioni sessuali, voi state destabilizzando la società. ] 25 febbraio 2014. Gender a scuola, i genitori: il governo ritiri. "Sono la mamma di un bambino di 10 anni che frequenta la quinta elementare in una scuola statale di Roma: mi aiuta a capire quali cambiamenti stanno avvenendo nella scuola all'insaputa delle famiglie?". Questa lettera è giunta nei giorni scorsi sul tavolo di Roberto Gontero, coordinatore del Forum delle associazioni dei genitori della scuola (Fonags) e ben rappresenta lo stato d'animo delle famiglie, che si scoprono indifese rispetto all'offensiva delle lobby gay e Lgbt (lesbiche, gay, bisessuali e transesessuali) nelle scuole. Questa mamma dà sfogo al "non poco disagio" creato, a lei e al marito, dalle domande del figlio decenne, di ritorno da una "lezione" su sessualità e omosessualità. "Sia io che mio marito, scrive la donna, siamo dell'idea che non sia necessario affrontare tali temi con bambini di quinta elementare. E soprattutto siamo indignati perché non ci è stata richiesta alcuna autorizzazione". Ma chi la doveva richiedere, se la stessa Strategia nazionale messa a punto dall'Unar, cornice istituzionale entro cui si collocano le iniziative nelle scuole, come questa di Roma, è stata messa a punto con il contributo di ben 29 associazioni gay e Lgbt, senza nemmeno coinvolgere il Fonags? "Il nostro, ricorda Gontero, che è anche presidente dell'Agesc, l'associazione dei genitori della scuola cattolica, è un organismo consultivo del Ministero dell'Istruzione che, per legge, deve essere, appunto, consultato. Ci chiedono pareri su tutto, dal bullismo alla didattica digitale, ma su questa questione siamo stati totalmente tenuti all'oscuro. Come genitori ci siamo sentiti scavalcati". Il coordinatore del Fonags ha così scritto una lettera all'allora ministro Carrozza, sollecitando l'emanazione di una circolare urgente alle scuole per chiedere, qualora ci fosse la necessità di trattare queste tematiche in classe, di farlo solo dopo aver ricevuto il consenso scritto dei genitori. "Purtroppo, conclude Gontero, fatti come quello raccontato dalla mamma romana e come i tanti che stanno accadendo in altre parti d'Italia, contribuiscono a frantumare il patto educativo tra famiglia e scuola, che si fonda sulla fiducia reciproca. Se i genitori, invece, non si fidano più della scuola, il sistema dell'educazione si avvia verso a propria distruzione. E questo non è accettabile". La preoccupazione di Gontero è la stessa di Fabrizio Azzolini, presidente nazionale dell'Associazione genitori (Age) e membro del Fonags, che chiede un ripensamento del governo circa la Strategia nazionale targata Unar. "Il 5 marzo incontreremo il nuovo ministro Giannini per la presentazione delle linee programmatiche, annuncia Azzolini,. L'auspicio è che il nuovo corso si annunci diverso dal vecchio, che su queste tematiche non ci ha minimamente tenuto in considerazione. Come si fa ad avere fiducia in uno Stato che tratta così chi, come l'Age, è nella scuola da 46 anni, per dare voce soltanto a una parte ben orientata? Forse dovremmo diventare gay per ottenere l'attenzione del governo?". Provocatoria, ma fino a un certo punto, la questione posta da Azzolini. È bene ricordare, infatti, che, soltanto nel 2013 e soltanto dall'Unar, le associazioni gay e Lgbt hanno ricevuto finanziamenti pubblici per 250mila euro. Sulla "totale espropriazione dei genitori della titolarità dell'educazione" dei propri figli, torna il presidente del Forum nazionale delle associazioni familiari, Francesco Belletti, ricordando che il diritto-dovere dell'educazione è sancito dall'articolo 30 della Costituzione. "Ci stupisce, prosegue, come queste associazioni abbiano avuto libero accesso alla scuola, senza che le famiglie, ne fossero informate. Così si lede il diritto alla cittadinanza attiva dei genitori nella scuola". Non si stupisce, invece, Simone Pillon, responsabile della Commissione relazioni familiari e diritti del Forum nazionale e presidente del Forum delle famiglie dell'Umbria, autore di un vademecum di difesa per le famiglie. "Da noi lavorano così da anni. Per questo sarebbe bene che il governo ritirasse la Strategia e si aprisse un nuovo confronto con la presenza, questa volta, anche delle associazioni familiari". Paolo Ferrario.© riproduzione riservata
Rincorrendo l'utopia dell'uguaglianza. La teoria del "gender" nega che l'umanità sia divisa tra maschi e femmine. 10 febbraio 2011.
È in corso a Pamplona, fino all'11 febbraio all'Universidad de Navarra, il primo congresso internazionale sull'ideologia del gender. Anticipiamo il contributo che uno dei relatori ha sintetizzato per il nostro giornale.
Negli ultimi decenni del XX secolo nei Paesi occidentali abbiamo assistito a una rivoluzione concettuale fondata su manipolazioni del linguaggio, cioè la sostituzione del concetto di differenza sessuale con il termine indeterminato gender . In sostanza, alcuni intellettuali e politici hanno cercato di rendere concreta e condivisa l'affermazione del famoso libro di Simone de Beauvoir Il secondo sesso : "Donne non si nasce, ma si diventa".
Le ragioni che hanno permesso e favorito il sorgere di questa nuova ideologia sono molte, e di diversa natura. Da una parte, la caduta del muro di Berlino, a cui è pochi anni dopo seguita la grave recessione economica mondiale, hanno messo in crisi tutti gli apparati ideologici che avevano intessuto la vita politica: crollano infatti tutti i tipi di ideologia comunista e socialista, e poi anche il liberalismo capitalista.
In questo vuoto, la caccia a nuovi valori con cui giustificare le scelte politiche ha portato a una sorta di divinizzazione dei Diritti umani, che da obiettivo che le società si dovevano porre sono diventati i valori guida indiscutibili, anche se spesso manipolati, subendo un ampliamento e una trasformazione. L'utopia dell'uguaglianza, che aveva animato la lotta politica dell'Ottocento e del Novecento, rinasce in settori prima marginali, come il femminismo, che diventa così una forma ideologica centrale, capace di riempire il vuoto lasciato dal fallimento delle ideologie comuniste. Per rafforzarsi, il femminismo doveva costituirsi come ideologia utopica che si richiamava all'utopia dell'uguaglianza, e doveva avere una conferma "scientifica" così come il comunismo di Marx, che si era autodichiarato "socialismo scientifico".
La teoria del gender è un'ideologia a sfondo utopistico basata sull'idea, già propria delle ideologie socio-comuniste, e fallita miseramente, che l'eguaglianza costituisca la via maestra verso la realizzazione della felicità. Negare che l'umanità è divisa tra maschi e femmine è sembrato un modo per garantire la più totale e assoluta eguaglianza, e quindi possibilità di felicità, a tutti gli esseri umani. Nel caso della teoria del gender, all'aspetto negativo costituito dalla negazione della differenza sessuale, si accompagnava un aspetto positivo: la totale libertà di scelta individuale, mito fondante della società moderna, che può arrivare anche a cancellare quello che veniva considerato, fino a poco tempo fa, come un dato di costrizione naturale ineludibile. La teoria del gender comprende quindi un aspetto politico (la realizzazione dell'uguaglianza e la possibilità senza limiti di scelta individuale), un aspetto storico-sociale (la giustificazione a posteriori della fine del ruolo femminile nelle società occidentali) e un aspetto filosofico-antropologico più generale, cioè la definizione di essere umano e il rapporto fra questo e la natura. L'ideologia del gender è dunque una delle tante derive che ha preso l'utopia dell'uguaglianza. Scrive infatti Michael Walzer: "Alla radice, il significato dell'uguaglianza è negativo" mira a eliminare non tutte le differenze ma un insieme particolare di differenze, che varia secondo l'epoca e il luogo.
La trasformazione sociale in corso sta muovendosi verso la cancellazione di tutte le differenze, anche di quella, fondamentale in tutte le culture, fra donne e uomini, con un ritmo che si è fatto sempre più veloce dopo la diffusione degli anticoncezionali chimici, negli anni Sessanta. La separazione fra sessualità e riproduzione, infatti, ha permesso alle donne di adottare un comportamento sessuale di tipo maschile, che forse non si adatta alla natura femminile, e dunque probabilmente non contribuisce ad aumentare la felicità delle donne, anche se questo è un altro discorso, e quindi di svolgere dei ruoli maschili rimuovendo ogni ostacolo, e cioè abolendo anche la maternità.
La separazione fra sessualità e procreazione ha provocato una separazione fra procreazione e matrimonio, e quindi anche fra sessualità e matrimonio: possiamo cogliere qui le condizioni per l'affermarsi dei "diritti" al matrimonio e al figlio avanzati dai gruppi omosessuali, e strettamente collegati all'idea di gender, cioè alla negazione dell'identità sessuale "naturale".
Come il filosofo francese Marcel Gauchet ha messo in luce, queste trasformazioni hanno profonde conseguenze sul piano sociale: se la sessualità smette di essere un problema collettivo collegato al prolungamento del gruppo umano nel tempo, e diventa un affare privato ed espressione della propria individualità, ne discende ovviamente una crisi dell'istituto famigliare e un cambiamento nello statuto dell'omosessualità. Mentre una volta, infatti, era la famiglia che produceva il figlio come ovvia conseguenza dell'attività sessuale dei coniugi, oggi sempre più spesso è il figlio desiderato che crea la famiglia. E può essere considerata famiglia quella di chiunque desideri un figlio.
Circa cinquanta anni dopo che la de Beauvoir aveva scritto quella frase, la sua idea sembrava finalmente trionfare. Se le identità sessuali sono solo costruzioni culturali, è possibile decostruirle, ed è quello che si propongono di fare movimenti femministi e omosessuali.
La chiave della rivoluzione del gender è il linguaggio, come si deduce da qualche ordinamento giuridico, dove solo cambiando qualche termine, "genitore" invece di "madre" e "padre" "parentalità" invece di "famiglia", si è riusciti a cancellare nei documenti la famiglia naturale. Con un'altra operazione artificiosa si sostituiscono "sesso" con "sessualità" e "sessuato" con "sessuale" per confermare che non conta la realtà, ma solo l'orientamento del desiderio. Come però ricorda lo studioso Xavier Lacroix, rimane invece indispensabile "riconoscere l'apporto che il carnale dà al simbolico e al relazionale": capire cioè che l'ancoraggio fisico della paternità in un corpo maschile e della maternità in un corpo femminile costituisce un dato di fatto irriducibile e strutturante che deve essere recepito non solo come un limite, ma come una fonte di significato. Bisogna ammettere che al di là dello spermatozoo o dell'ovulo c'è qualcuno, mentre il concetto di omoparentalità elimina qualunque leggibilità carnale dell'origine. I diversi sistemi di parentela che esistono al mondo hanno variamente articolato il fisico e il culturale, ma li hanno sempre articolati, perché la sfida centrale della famiglia consiste proprio nel tenere insieme coniugalità e parentalità.
Si tratta quindi di una vera e propria sfida antropologica al fondamento culturale non solo della nostra società ma di tutte le società umane, come dimostra la critica avviata dai teorici del gender (per esempio, dalla filosofa americana Judith Butler) a Lévi-Strauss e a Freud, colpevoli di avere fondato i loro sistemi di pensiero sulla differenza sessuale fra donne e uomini. E la demonizzazione di ogni tipo di differenza non solo si basa su una utopia di uguaglianza proposta come via maestra verso la felicità, un'utopia che senza dubbio ha le sue origini proprio in quella socialista che ha mostrato le sue disastrose realizzazioni nel secolo appena trascorso, ma in questo caso si arriva a un esito estremo del pensiero decostruzionista, e cioè alla negazione dell'esistenza della natura stessa. Se ogni tipo di differenza, sancita da una definizione sociale, è letto come un sistema di potere, sulla scorta di Foucault, si può vedere in ogni superamento di paradigma un momento evolutivo di liberazione, secondo una nuova forma di darwinismo sociale. Le forme più diffuse e più facilmente vivibili di relazioni affettive e sessuali sono così considerate come quelle evolute, che quindi devono imporsi, mentre l'"eterocentrismo" viene considerato un momento della storia dello sviluppo umano ormai non più adatto e da superare.
L'ideologia del gender è stata recepita con entusiasmo soprattutto dalle organizzazioni internazionali, perché corrisponde alla politica di allargamento dei diritti individuali che è considerata il fondamento della libertà democratica: il problema del genere è stato al centro della battaglia politica nelle conferenze Onu del Cairo e di Pechino. È una storia poco conosciuta, cioè come, per esprimersi con le parole dell'Istituto di ricerca per l'avanzamento delle donne (Instraw), "adottare una prospettiva di genere significa (...) distinguere tra quello che è naturale e biologico da quello che è costruito socialmente e culturalmente, e nel processo rinegoziare tra il naturale, e la sua relativa inflessibilità, e il sociale, e la sua relativa modificabilità". In sostanza, significa negare che le diversità fra donne e uomini siano naturali, e sostenere invece che sono costruite culturalmente, e quindi possono essere modificate a seconda del desiderio individuale. L'adozione di una "prospettiva di genere" è stata la linea ideologica adottata con forza da alcune delle principali agenzie dell'Onu e dalle Ong che si occupano di controllo demografico, con il sostegno della maggior parte delle femministe dei Paesi occidentali, ma con l'opposizione dei molti gruppi nati a difesa della maternità e della famiglia.



Da qui il termine gender (che è più elegante e neutro di "sesso") non solo è entrato nel nostro linguaggio, ma è usato addirittura nella denominazione di un filone di ricerca accademica, i Gender Studies, spesso però nell'inconsapevolezza del suo rivoluzionario significato ideologico-culturale. Eppure, come gli studi scientifici hanno dimostrato e continuano a dimostrare, parlare di identità maschile e di identità femminile ha senso innanzitutto proprio dal punto di vista biologico. Oltre che infondata, la teoria del gender sottintende una visione politica estremamente pericolosa, facendo credere che la differenza sia sinonimo di discriminazione. Eppure, il principio di uguaglianza non richiede affatto di fingere che tutti siano uguali: solo nella misura in cui l'esistenza della differenza venga effettivamente riconosciuta e considerata, si potrà realmente dare a tutti, allo stesso modo e in pari grado, piena dignità e uguali diritti.



Nulla di nuovo, sia chiaro: è da tempo che il diritto e la filosofia vanno ribadendo come l'autentico significato del principio di uguaglianza risieda non nel disconoscere le caratteristiche individuali, fingendo un'omogeneità che non esiste, ma, al contrario, stia proprio nel dare a tutti le stesse opportunità. Il laico Norberto Bobbio affermava che gli uomini non nascono uguali: è compito dello Stato metterli in condizione di divenirlo. Come ribadiscono, tra gli altri, la Chiesa cattolica e parte del femminismo, la vera uguaglianza si verifica non solo quando soggetti uguali vengono trattati in modo uguale, ma anche quando soggetti diversi vengono trattati in modo uguale. La parità tra i sessi non si ottiene certo facendo entrare le donne in una categoria astratta di individuo (categoria che, tra l'altro, non esiste, essendo tarata sul modello maschile), ma si raggiunge partendo dal presupposto che la società è composta da cittadini e da cittadine.



Una critica radicale dell'ideologia del gender intesa come teoria dell'uguaglianza si è sviluppata infatti all'interno del femminismo: da una parte, nel femminismo americano si è cominciato a individuare una diversa etica, maschile e femminile. Ma da altre intellettuali femministe l'esistenza di una differenza femminile viene negata anche quando questa differenza è proposta in senso positivo, come moralità superiore fondata sull'etica della cura, in contrapposizione alla differenza maschile della giustizia e dei diritti, come ha sostenuto la filosofa Carol Gilligan. Questa tesi, infatti, è stata sottoposta a una critica serrata da un'altra filosofa, Joan Tronto, che considera la predisposizione alla cura solo come una costruzione culturale. Traspare da questa disputa l'ansia di alcune femministe che, nel tentativo di porre fine alla condizione marginale delle donne nella società, preferiscono rinnegare la differenza femminile in cambio di una "neutralità" che sembra loro più rassicurante. Dimenticando, come scrive Sylvane Agacinscki, che "ciò che fonda la parità è l'universale dualità del genere umano" cioè proprio il porre "la differenza sessuale come differenza universale".
Questa linea critica è stata approfondita da Eva Feder Kittay ( La cura dell'amore, Vita e Pensiero, 2010). L'autrice parte da una delle domande chiave del femminismo: come mai le donne, anche quando hanno ottenuto uguali diritti, non ottengono una uguaglianza di fatto nella società? Perché l'uguaglianza si è dimostrata così irraggiungibile per le donne? Kittay risponde dicendo che l'uguaglianza è possibile solo per le donne che non hanno responsabilità di cura, e forse non è il tipo di uguaglianza che le donne desiderano. Secondo Kittay si può delineare una critica dell'ideale di uguaglianza che chiama "critica della dipendenza". Tale critica della dipendenza è una critica femminista dell'uguaglianza e sostiene che la concezione della società vista come associazione di eguali maschera o occulta ingiuste dipendenze, legate all'infanzia, alla vecchiaia, alla malattia e alla disabilità. È necessario quindi cercare di chiarire un'idea di uguaglianza tanto radicale da abbracciare la dipendenza, perché nessuna cultura estesa oltre una generazione può considerarsi al sicuro dalle esigenze della dipendenza. La Kittay afferma quindi che l'uguaglianza sarà sempre formale, o addirittura vacua, finché la prospettiva della differenza non sarà riconosciuta e incorporata nel tessuto della teoria e della pratica politica, anche se è ben consapevole della difficoltà di questo, perché l'incontro con la dipendenza è raramente ben accolto tra coloro che si nutrono di libertà ideologica, di autosufficienza e di uguaglianza. Con la creazione delle utopie di uguaglianza e di autonomia individuale, abbiamo costruito delle finzioni che ci danneggiano, perché fondate su un ideale che presuppone indipendenza, ben lontano dalla realtà. Le donne sanno ormai, sostiene Kittay, che la neutralità di genere non farà che perpetuare quelle differenze che sono già in gioco. Se, d'altra parte, mettiamo in evidenza la differenza, corriamo il rischio di ridurre le donne a mere vittime.
È nota la posizione della Chiesa rispetto a questo tema, ben chiarita dalla Lettera ai vescovi della Chiesa cattolica sulla collaborazione dell'Uomo e della Donna nella Chiesa e nel mondo dell'allora cardinale Ratzinger. È interessante però ritrovare elementi di questa polemica contro il gender anche in molte femministe laiche, che contribuiscono alla creazione di una opinione pubblica critica nei confronti dell'introduzione di questo termine nei testi pubblici e delle leggi che ne derivano. Ci sono inoltre delle contraddizioni interne alla società contemporanea che rendono difficile una vera applicazione della teoria del gender, contro cui si scontrano anche gli organismi internazionali. Come segnala Giulia Galeotti ( Gender Genere, Viverein, 2010), infatti, i nodi irrisolti sono almeno tre: in primo luogo oggi si assiste a un incremento di femminilità e mascolinità nelle donne e negli uomini occidentali, anche nel vestire prevalgono di meno i soggetti indistinti; in secondo luogo la scarsa presenza femminile in Parlamento. La volontà di dividere il potere fra uomini e donne può essere legittima solo se si ammette che il sesso non è un tratto sociale ma un tratto differenziato universale; infine la questione dell'aborto, in cui le legislazioni stabiliscono che solo la donna decide. Ma, se è così, allora le donne esistono!
==============================
Senza fine in Nigeria la violenza di Boko Haram. Oltre trecentomila civili in fuga. 28 febbraio 2014. Civili nigeriani costretti ad abbandonare le loro abitazioni (Reuters). In Nigeria l'efferata violenza dei miliziani islamici di Boko Haram sembra non avere fine. Nelle ultime ore, almeno 33 persone sono state assassinate in tre diversi attacchi del gruppo jihadista nel nord est del Paese africano. Tra i bersagli anche gli allievi di un collegio religioso. Le ripetute violenze hanno costretto alla disperata fuga oltre trecentomila civili. Lo hanno confermato fonti delle nazioni Unite, precisando che più della metà sono bambini. E a causa dei continui attacchi, è sempre più difficile per le organizzazioni umanitarie, fra cui la Croce rossa, provvedere ad aiutare queste persone. Criticato per l'incapacità di arginare le violenze il presidente nigeriano promette una rapida soluzione. In guerra, contro i miliziani di Boko Haram ABUJA, 1. Il presidente della Nigeria, Jonathan Goodluck, ha dichiarato, ieri che il Paese è in guerra contro i miliziani islamisti di Boko Haram, in seguito ai numerosi, efferati attacchi, che negli ultimi giorni hanno provocato decine di vittime. L'amministrazione, del presidente Goodluck, ricordano le agenzie di stampa internazionali, è stata criticata per la sua presunta incapacità di fermare gli attacchi contro i civili indifesi. Dal canto suo il capo di Stato nigeriano ha definito invece «un grande successo " l'offensiva militare contro Boko Haram nel nord del Paese, aggiungendo, che presto «la situazione tornerà alla normalità". Al momento, tuttavia, sembra difficile che la situazione possa essere normalizzata in tempi brevi. I miliziani, infatti non danno tregua con i loro attacchi indiscriminati contro, uomini, donne e bambini. Violenze che hanno di conseguenza causato, distruzione e miseria in varie parti del Paese. Nei giorni scorsi un responsabile, dell'amministrazione del distretto di Madagali, Mallam Maina, Ularamu, ha lanciato un allarme riguardo alla situazione nella zona a confine tra gli Stati di Borno e Adamawa. A causa delle violenze, sono giunte nelle ultime settimane migliaia di persone sono giunte nella zona costrette, ad abbandonare la località di Izge dove i miliziani avevano ucciso due donne e un uomo e poi dato alle fiamme alcune abitazioni. Si è trattato di un episodio tra i tanti che, hanno indotto gran parte della popolazione, a temere sempre più per la propria incolumità. Nel maggio scorso il presidente aveva lanciato un'offensiva militare a Borno, Adamawa e nello Stato di Yobe per cercare di arginare le violenze scatenate dai miliziani di Boko Haram, che si battono per rovesciare il Governo federale di Abuja e imporre, la legge islamica nel Paese. Ma finora la lotta non ha dato i risultati sperati. E proprio nello Stato di Yobe, nei giorni scorsi, i miliziani islamisti hanno perpetrato una strage di studenti, nell'attacco contro il collegio Buni Yadi. Nell'azione destabilizzante dei terroristi sono proprio le scuole a essere uno degli obiettivi più, colpiti: molte sono state date alle fiamme, con un conseguente pesante bilancio di vittime. Proprio nella città, di Yobe, nel settembre scorso, erano stati uccisi quaranta studenti durante un attacco compiuto contro un centro per la formazione agraria. Dopo questa strage, il governatore dello Stato, Ibrahim Gaida, ha rivolto critiche al Governo di Abuja perché, le forze di sicurezza sarebbero giunte troppo tardi sul luogo della strage una volta interpellate d'urgenza. «Per ben cinque ore non c'erano agenti in grado di impedire quello, che stava accadendo" ha affermato
in un comunicato il governatore. E in questi giorni si è tenuta ad Abuja una conferenza internazionale sulla pace e la sicurezza in Africa alla quale ha preso parte anche il presidente francese, Fraçois Hollande.
====================
Chi salvò i tesori di Montecassino. [ma i veri tesori erano gli archici che i farisei Illuminati anglo-americani volevano far sparire, per distruggere la memoria storia dei loro crimini, usura, complotti, sacrifici umani] I documenti che attestano il ruolo del generale tedesco Fridolin von Senger und Etterling . 28 febbraio 2014. Tutto sembrava già detto e già scritto. Un documento che riguarda il generale tedesco Fridolin von Senger und Etterling che comandava le truppe tedesche nell'area di Montecassino tra la fine del 1943 e l'estate del 1944 dimenticato dalla figlia; il trasferimento in una villa vicina a Spoleto da parte della divisione Hermann Goering di centinaia di casse con le opere d'arte dei Musei napoletani e di altre città italiane, degli scavi di Pompei ed Ercolano, del Tesoro di San Gennaro e del Medagliere di Siracusa, custodite nell'abbazia di Montecassino nonché della biblioteca e degli archivi millenari dall'Abbazia; il furto di decine di tele e bronzi tra i più pregiati inviati nel dicembre 1943 come dono al patrono della divisione per il suo compleanno; una drammatica e intrigante trama che si svolge a Roma tra il Vaticano, gli uffici germanici nella capitale, la direzione generale delle Arti, le abbazie benedettine di San Paolo e Sant'Anselmo per cercare di capire prima dove il tesoro di Montecassino è stato nascosto e poi per trasferire tutto negli ospitali depositi della Città del Vaticano. L'abate Gregorio Diamare con, alla sua sinistra, il generale von Senger. Sono questi alcuni elementi di una vicenda di straordinaria rilevanza che, all'interno di una guerra durissima e distruttrice, hanno segnato un periodo drammatico e angoscioso per la sorte di una parte rilevante del patrimonio artistico e culturale d'Italia.
Un altro fronte dietro quello militare, ma non meno complesso, delicato e duro. I misteri dell'Abbazia. Le verità sul tesoro di Montecassino di Benedetta Gentile e Francesco Bianchini (Firenze, Le Lettere, 2014, pagine 196, euro 14) si muove dentro questo secondo fronte e rimette in discussione elementi ritenuti acquisiti come l'attribuzione al colonnello Julius Schlegel della divisione Hermann Goering del merito di aver salvato dalla distruzione centinaia di opere d'arte depositate dietro le mura dell'abbazia che già contenevano preziose raccolte di manoscritti, documenti, libri.
di Francesco Bianchini



Chi fa festa per la guerra, Messa a Santa Marta, 25 febbraio 2014. Scandalizzarsi per i milioni di morti della prima guerra mondiale ha poco senso se non ci si scandalizza anche per i morti nelle tante piccole guerre di oggi. E sono guerre che stanno facendo morire di fame moltissimi bambini nei campi per rifugiati, mentre i mercanti di armi fanno festa. È un appello a non restare indifferenti di fronte ai conflitti che continuano a insanguinare il pianeta quello che il Pontefice ha lanciato nella messa celebrata martedì 25 febbraio nella cappella della Casa Santa Marta.
A offrirgli lo spunto sono state le due letture della liturgia, tratte della lettera di Giacomo (4,1-10) e dal Vangelo di Marco (9,30-37). Proprio il passo evangelico, ha spiegato il Papa, ci fa particolarmente riflettere. In esso si racconta che i discepoli "discutevano" e addirittura "litigavano per la strada. E lo facevano per chiarire chi fosse il più grande fra loro: per ambizione". Siccome "uno o due di loro volevano essere più grandi, hanno fatto questa discussione: la lite". Così, ha detto il Pontefice, "il loro cuore si allontanò". I discepoli avevano "i cuori allontanati" e "quando i cuori si allontanano nasce la guerra". È proprio questa, ha sottolineato, l'essenza della "catechesi che oggi l'apostolo Giacomo ci offre" ponendo questa domanda diretta nella sua lettera: "Fratelli miei, da dove vengono le guerre e le liti che sono in mezzo a voi?".
Sono parole che "fanno riflettere" per la loro attualità. Infatti, ha fatto notare il Papa, "ogni giorno sui giornali troviamo guerre". E leggiamo che "in questo posto si sono divisi in due" e ci sono stati "cinque morti" in un altro luogo ci sono state altre vittime e così via. Tanto che ormai "i morti sembrano far parte di una contabilità quotidiana". E noi ci "siamo abituati a leggere queste cose". Perciò "se noi avessimo la pazienza di elencare tutte le guerre che in questo momento sono nel mondo, sicuramente riempiremmo vari fogli".
Ormai "sembra che lo spirito della guerra si sia impadronito di noi". Così "si fanno atti per commemorare il centenario di quella grande guerra" con "tanti milioni morti" e sono "tutti scandalizzati"; eppure anche oggi avviene "lo stesso: invece di una grande guerra" ci sono "piccole guerre dappertutto". Ci sono "popoli divisi" che "per conservare il proprio interesse si ammazzano, si uccidono fra loro".
"Da dove vengono le guerre, liti che sono in mezzo a voi? Non vengono forse dalle vostre passioni che fanno guerra?" si chiede Giacomo. Sì, ha risposto il Papa, la guerra nasce "dentro". Perché "le guerre, l'odio, l'inimicizia non si comprano al mercato. Sono qui, nel cuore". E ha ricordato che "quando, da bambini, con il catechismo ci spiegavano la storia di Caino e Abele, tutti noi eravamo scandalizzati: questo ha ucciso suo fratello, ma non si può capire!". Eppure "oggi tanti milioni si uccidono tra fratelli, fra loro. Ma siamo abituati!". Così "la grande guerra del 1914 ci scandalizza" mentre "questa grande guerra un po' dappertutto, un po', dico, nascosta non ci scandalizza". E intanto "muoiono tanti per un pezzo di terra, per un'ambizione, per un odio, per una gelosia razziale. Muoiono tanti!". "La passione, ha detto ancora il Pontefice, ci porta alla guerra, allo spirito del mondo". Così "abitualmente, davanti a un conflitto, ci troviamo in una situazione curiosa" che ci spinge ad "andare avanti per risolverlo litigando, con un linguaggio di guerra". Dovrebbe invece prevalere "il linguaggio di pace". E quali sono le conseguenze? La risposta del Papa è stata netta: "Pensate ai bambini affamati nei campi dei rifugiati: pensate e a questo soltanto! Questo è il frutto della guerra!". Ma la sua riflessione è andata oltre. E ha aggiunto: "E se volete, pensate ai grandi salotti, alle feste che fanno quelli che sono i padroni delle industrie delle armi, che fabbricano le armi". Le conseguenze della guerra dunque sono, da una parte, "il bambino ammalato, affamato in un campo di rifugiati" e dall'altra "le grandi feste" e la bella vita che fanno i fabbricanti di armi.



"Ma cosa succede nel nostro cuore?" si è domandato il Papa riproponendo l'idea di fondo della lettera di Giacomo. "Il consiglio che ci dà l'apostolo, ha detto, è molto semplice: Avvicinatevi a Dio ed egli si avvicinerà a voi". Un consiglio che riguarda ciascuno, perché questo "spirito di guerra che ci allontana da Dio, non è soltanto lontano da noi" ma "è anche a casa nostra". Come dimostrano, per esempio, le tante "famiglie distrutte perché papà e mamma non sono capaci di trovare la strada della pace e preferiscono la guerra, fare causa". Davvero "la guerra distrugge".




Da qui l'invito di Papa Francesco a "pregare per la pace". Per quella "pace che sembra diventata soltanto una parola e niente di più". Pregare, dunque, "perché questa parola abbia la capacità di agire". Pregare e seguire l'esortazione dell'apostolo Giacomo a riconoscere "la vostra miseria". È da questa miseria, ha avvertito il Papa, che "vengono le guerre: le guerre nelle famiglie, le guerre nei quartieri, le guerre dappertutto".
Le parole di san Giacomo indicano la strada della vera pace. Si legge nella lettera dell'apostolo: "Riconoscete la vostra miseria, fate lutto e piangete; le vostre risa si cambino in lutto e la vostra allergia in tristezza". Parole forti che il Pontefice ha commentato proponendo un esame di coscienza: "Chi di noi ha pianto quando legge un giornale, quando nella tv vede quelle immagini di tanti morti?".
Ecco allora, secondo Papa Francesco, ciò che "deve fare oggi, oggi eh, 25 febbraio, oggi!, un cristiano davanti a tante guerre, dappertutto": deve, come scrive Giacomo, umiliarsi "davanti al Signore"; deve "piangere, fare lutto, umiliarsi". Il Pontefice ha concluso la sua meditazione sulla pace con un'invocazione al Signore perché, ci faccia "capire questo" salvandoci "dall'abituarci alle notizie di guerra".
Dopo le divisioni all'interno della coalizione di maggioranza, Si è dimesso, il Governo di Cipro Proteste, ad Atene contro i licenziamenti: ATENE, 1. Centinaia di funzionari greci hanno manifestato ieri per le strade di Atene per protestare contro i numerosi licenziamenti nell'ambito della ricostruzione del settore pubblico. Il Governo greco aveva infatti promesso ai rappresentanti della troika (Unione europa, Banca centrale europea e Fondo monetario internazionale) di licenziare, nell'arco del 2014, 11.500 dipendenti per ridurre la spesa pubblica e per poter continuare a beneficiare dei prestiti internazionali.
[ dopo il golpe che è stato consumato in Ucraina, con pericolosi terroristi Bildenberg, servizi segreti, di satanisti, associazioni segrete massoniche, 322 Kerry e salafiti, jihadisti, per il mondo, sott egida ONU Amnesty.. la situazione degli Stati non massonicamente allineatiti. È diventata una situazione delicata.
] I manifestanti si sono radunati di fronte al ministero delle Riforme amministrative per poi essere allontanati dalla polizia in tenuta antisommossa. Successivamente, i dimostranti si sono diretti verso il ministero delle Finanze, dove sono stati nuovamente respinti dalle forze dell'ordine. Tra i lavoratori scesi ieri in piazza vi sono stati anche numerosi insegnanti. Riferiscono i media locali che durante la manifestazioni sono divampati scontri con gli agenti di polizia, che hanno fatto uso di gas lacrimogeni per disperdere la folla. CARACAS, 1. Le Nazioni Unite condannano le violenze in Venezuela. L'alto commissario per i Diritti umani, Navi Pillay, ha espresso viva preoccupazione per gli scontri che hanno causato morti e feriti e per l'uso eccessivo della forza da parte delle autorità. In un comunicato diffuso a Ginevra, Pillay ha esortato il Governo e l'opposizione al dialogo e ha chiesto indagini imparziali su "ogni caso di morte o ferimento". Pillay si è detta preoccupata anche per l'alto numero di persone arrestate, e per le notizie di persone detenute in isolamento. "Le persone detenute solo per aver esercitato i propri diritti devono essere immediatamente rilasciate" ha affermato. Secondo l'esponente delle Nazioni Unite, "questa crisi sarà risolta solo se i diritti umani di tutti i Venezuelani sono rispettati; la retorica incendiaria delle parti è assolutamente, inutile e rischia di accentuare le tensioni". È giunto il tempo: "di andare oltre l'aggressione verbale e di approdare al dialogo" ha sottolineato il commissario delle Nazioni Unite. Sulla crisi venezuelana è intervenuto, sempre ieri, il segretario di Stato americano, John Kerry, che, in un incontro con i giornalisti ha anch'egli auspicato il dialogo, tra le parti coinvolte. "Devono, ha detto Kerry, tendersi la mano e avere un dialogo, riunire la gente e risolvere i loro problemi: abbiamo bisogno di dialogo, non di violenze e di arresti". Sul terreno, comunque, la situazione resta estremamente critica. Tre settimane di scontri politici in Venezuela sono costate la vita ad almeno 17 persone: il bilancio è stato fornito dalla procuratrice generale, Luisa Ortega, secondo la quale durante le proteste ci sono stati anche 261 feriti. Le dimostrazioni organizzate a Caracas e in altre città venezuelane per protestare contro l'aumento della criminalità e la crisi economica, sono degenerate in violenti scontri fra gruppi di giovani e la polizia. A far salire ulteriormente la tensione è stata poi la decisione del Governo di arrestare alcuni esponenti di spicco dell'opposizione. D all'inizio delle proteste, partite il 4 febbraio dalla città di San Cristóbal, capitale dello Stato di Táchira, la polizia ha arrestato circa seicento, persone. E anche ieri, nelle strade di Caracas, la tensione è stata altissima. Sono infatti registrati nuovi scontri tra qualche centinaio di manifestanti e le forze dell'ordine; segnalati lanci di pietre e di bombe molotov. I tafferugli hanno interessato soprattutto il quartiere di Chacao, nella parte est della capitale. Stando a quanto riferiscono le autorità non ci sarebbero vittime né feriti. Per cercare di riportare la calma, il presidente Maduro ha aperto due giorni fa una conferenza per il dialogo nazionale, che tuttavia è stata boicottata dall'opposizione. Nelle intenzioni di Maduro, la conferenza dovrebbe servire per arginare i disordini attraverso " il dialogo e l'azione per la difesa della Costituzione e della pace". Uno dei partiti di opposizione Voluntad Popular, il cui leader Leopoldo López è già in carcere, ha visto arrestare anche il proprio coordinatore politico, Carlos Vecchio, provvedimento duramente contestato dalle formazioni contrarie a Maduro.
================
NICOSIA, 1. I ministri ciprioti hanno rassegnato ieri le dimissioni per facilitare i cambiamenti nel Governo dopo la decisione del Partito democratico (Diko, di destra, guidato da Nicolas Papadopoulos) di uscire dalla coalizione con Adunata democratica (Disy, di centrodestra, del presidente della Repubblica, Nicos Anastasiades). Diko ha lasciato l'Esecutivo per disaccordi con il capo dello Stato sulla gestione dei negoziati, di recente riavviati con la controparte turco-cipriota, per la riunificazione dell'isola. Lo riferiscono i media. Anastasiades, parlando con i giornalisti durante una conferenza stampa a Nicosia, ha detto di avere chiesto ai ministri di rimanere ai loro posti sino a quando non
verrà effettuato un rimpasto di Governo, che per gli analisti potrebbe avvenire al massimo entro il prossimo 15 marzo. La decisione dei ministri di rassegnare le dimissioni è arrivata anche a poche ore dal voto con cui il Parlamento ha respinto un disegno di legge per la privatizzazione delle aziende a partecipazione statale, previsto nel memorandum firmato l'anno scorso da Nicosia con la troika (Fondo monetario internazionale, Commissione europea e Banca centrale europea) in cambio di aiuti economici per uscire dalla grave crisi finanziaria. Ieri, avevano annunciato le dimissioni entro mercoledì prossimo i quattro ministri del Diko (sugli 11 che formano il Governo): quello dell'Energia, Commercio, Industria e Turismo, Yiorgos Lakkotrypis; dell'Istruzione e della Cultura, Kyriakos Kenevezos; della Salute, Costas Petrides; e della Difesa, Photis Photiou.


NOSTRE INFORMAZIONI. DAMASCO, 1. Sangue in Siria: i combattimenti tra ribelli ed esercito. non conoscono tregua a tre anni dall'inizio delle ostilita. Almeno 17. persone, tra le quali donne e bambini, sono state gravemente ferite, ieri, in seguito a colpi di mortaio sulle zone orientali di Damasco. Lo riferisce l'agenzia di stampa ufficiale Sana, che parla di una ragazza in condizioni critiche dopo essere stata ferita. L'attacco, per il quale la Sana accusa non meglio precisati "gruppi di terroristi", e avvenuto mentre migliaia di manifestanti erano scesi in piazza nel distretto di Mazzeh, a ovest di Damasco, in sostegno del regime del presidente Bashar Al Assad. La situazione e critica anche al confine con il Libano. Due ragazzi sono morti ieri in un raid effettuato dai caccia dell'esercito siriano sull'area di Arsal, localita libanese al confine con la Siria. Fonti di stampa precisano che nell'attacco cinque persone sono rimaste ferite. Altre fonti riferiscono di due raid: il primo avrebbe colpito la zona di Khirbit Youneen e Wadi Hmayyed, senza provocare vittime, mentre, il secondo avrebbe causato, sempre nella stessa area, due vittime. "Per modalita e per tipologia delle vittime, i crimini commessi in Siria sono assai piu gravi di quelli perpetrati nella ex Jugoslavia" ha dichiarato ieri Carla del Ponte, ex procuratore capo del Tribunale Penale Internazionale per l'ex-Jugoslavia e ora membro della commissione di inchiesta sulla Siria. "Non esistono buoni e cattivi, e tutte le parti commettono crimini". Del Ponte e gli altri membri della commissione d'inchiesta Onu sono in questi giorni impegnati in incontri a porte chiuse, nel sud della Turchia, con rifugiati siriani e dissidenti. Il mandato della commissione, presieduta dal brasiliano Paulo Sergio Pinheiro, e gia scaduto e il cinque di questo mese sara presentato a Ginevra il rapporto conclusivo dell'inchiesta. Ma a suscitare le preoccupazioni della comunita internazionale e soprattutto l'emergenza dei profughi. Quello siriano sta diventando il piu grande gruppo di profughi al mondo, superato per il momento solo dagli afghani. Secondo l'Alto commissario per i rifugiati dell'Onu, Antonio Guterres, le persone registrate come profughi causati dalla guerra sono quasi due milioni e mezzo. Se la tendenza attuale dovesse proseguire, ha aggiunto l'Alto commissario delle Nazioni Unite per i rifugiati, ci si attende che il numero di profughi raggiunga i quattro milioni entro la fine dell'anno. E pochi giorni fa le autorita di Damasco hanno reso noto che intendono cooperare con le Nazioni Unite nell'ambito del "rispetto della sovranita della Siria" per la fine delle violenze e per l'apertura di corridoi umanitari.



Nuova inchiesta truffa di: Kiev contro Ianukovich! Per appelli in conf. stampa a rovesciare ordine costituzionale.. ma l'ordine costituzionale, è il suo perché, è lui che ha subito un golpe.
Ucraina: telefonata Lavrov a collega Cina. Tra Mosca e Cina larga convergenza, oggi a Ginevra incontra Ban. 03 marzo, Ucraina: telefonata Lavrov a collega Cina. MOSCA, [Unius REI sfida Kerry 322, a colpi di bastone! ] Mosca e Pechino constatano la ''larga concordanza" delle loro posizioni sull'attuale situazione dentro e intorno all'Ucraina": lo rende noto il ministero degli esteri russo Serghiei Lavrov dopo una telefonata con il suo collega cinese Wang Yi. Oggi il ministro degli esteri russo incontrerà il segretario generale delle Nazioni Unite Ban Ki Moon a Ginevra, dove entrambi partecipano al Consiglio dei diritti dell'uomo, sullo sfondo della crisi in Ucraina.