Pasque di sangue Ebrei d'Europa e omicidi rituali

http://www.anobii.com/books/Pasque_di_sangue/9788815121875/018158d908e5e9536e/


Mettilo nel Blog Pasque di sangue Ebrei d'Europa e omicidi rituali Di Ariel Toaff (21) | Copertina rigida | 9788815121875 Like Pasque di sangue? Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books! Sign up for free PanoramicaRecensioni (11)DettagliAltre versioni / Compra Descrizione del libro Accolto al suo primo apparire da vivaci discussioni e aspre polemiche, questo libro è qui riproposto in una nuova edizione che l'autore ha arricchito con un attento lavoro di chiarimento e approfondimento e con una stringente difesa dei metodi e dei risultati della propria ricerca. Oggetto dell'indagine è il mondo dell'ebraismo ashkenazita medievale, nel quale credenze popolari imbevute di superstizione e magia e di viscerali sentimenti anticristiani configurano una diffusa 'cultura del sangue' contrastante con i precetti biblici e rabbinici. In questa cultura trova posto anche una ritualità religiosa stravolta, che porge suo malgrado argomenti alla calunnia dell'omicidio rituale, la terribile 'accusa del sangue' origine di tante persecuzioni antiebraiche. E proprio nelle confessioni estorte nei processi per omicidio rituale (come quello famoso celebrato a Trento per la morte del piccolo Simonino) questa cultura viene in qualche modo alla luce. Scavando attorno allo 'stereotipo calunnioso' dell'omicidio rituale Toaff fa così emergere una diversa immagine, per molti aspetti inedita, di quelle comunità e fornisce un contributo innovativo alla conoscenza dell'ebraismo europeo.
11 Recensioni Write a review 7 persone lo trovano di aiuto Esso è un libro che l'autore fa la storia indiziaria, cioè lui è come il detective Morellief che cerca di risolvere i casi della vita antica. allora dopo poi lui che scopre che se una cosa fu detta, magari era un po' vera, e se nel novecento un rabbino ucraino diceva che il sangue faceva guarire dalle malatie, allora magari nel rinascimento gli askenaziti in italia invece delle uova di pasqua se magnaveno li bambini. insomma, esso è un po' come se a fare il detective ci avevano messo Watson e invece Sherlock Holmes faceva l'aiutante. Ti è d'aiuto questo? Ciriffo scritto il Oct 26, 2009 | Aggiungi il tuo feedback 3 persone lo trovano di aiuto Ho acquistato questo volume lo stesso giorno in cui è uscito in libreria...e ho fatto bene! Il giorno dopo è stato ritirato dal commercio. E' uno studio rigoroso e accademicamente valido, basti pensare alla mole degli apparati e delle note: squarcia un velo spesso e tenace di silenzi e coperture riguardo i sacrifici di sangue degli ebrei e se lo dice il figlio dell'ex rabbino capo di Roma e professore universitario a Tel Aviv...c'è da credergli! Ed il fatto che i suoi correligionari lo abbiano obbligato a distruggere e poi a modificare il proprio lavoro avvalora la veridicità del contenuto del libro. Purtroppo, ormai, è molto difficile trovarlo.


Le fantastiche gesta umane
Commettevamo, tanto tempo fa, e solo di tanto in tanto, alcuni omicidi rituali. Si trattava di bambini. Ok. Probabilmente è vero.
Abbiamo avuto un malinteso con una persona di nome Gesu Cristo. Puo' darsi, i dati sono incerti. Ma sicuramente saremmo stati capaci di fare una roba simile. E' nella nostra schifosa natura umana.
Abbiamo errato per il mondo, e nei luoghi dove ci hanno ospitato abbiamo prosperato dandoci sotto con l'impegno e aiutandoci a vicenda, dando molta importanza ai beni materiali.
Vero.
Ma vi dico una cosa. Abbiamo sempre pagato a caro prezzo i nostri errori. E anche i nostri pregi.
Non starò certo a ricordare le piccole malefatte dei Cristiani, dei Mussulmani e di altri fanatici.
Anche se val la pena ricordare che il sacrificio umano è sempre stato il dono preferito anche dal Dio cristiano. Oltre che da svariate alre religioni e culti.
Ad Atapuerca, in Spagna, è stato rinvenuto un luogo con centinaia di scheletri. E non era un cimitero. Appartengono a giovani che sono stati "sacrificati". E sapete per quanto tempo? Per 200 mila anni, diconsi duecentomila, senza interruzione.
Una civiltà unitaria di durata inimaginabile: basti dire che la grande civiltà egizia, anch'essa di durata incredibilie, è durata, "solo" sui 5 mila anni; l'impero romano meno di mille. Era una civiltà spaventosa: 200 mila anni di sacrifici umani e forse cannibalismo, ma certo, per uno scopo religioso. E' impossibile giudicare. Per farlo dovremmo conoscere lo spirito con cui i preistorici iberici sacrificavano i loro giovani.
Ricordatevi il detto " Omnia munda mundis", tutto è puro per chi agisce con purezza.
Sono ateo di madre ebrea. Non mi frega molto della religione. Ma nessuno si metta a far distinzione di razze. Che siamo tutti piccoli piccoli. E indecifrabili.